articoli di psicologia della Dott.ssa Valentina Lepre

risposte dello specialista Valentina Lepre

 17  risposte
  Vis. Profilo

Bimbo e scuola dell infanzia

Apri domanda

Cara Daniela, è molto comune che un bambino che fa ingresso per la prima volta nella scuola, inizialmente viva bene quest'esperienza, per poi "rabbuiarsi" in un secondo momento. In una prima fase c'è la novità, il piacere della scoperta e la felicità di sperimentarsi da solo, senza la mamma; poi subentra la frustrazione per il fatto di non poter ritornare quando si vuole da lei. E' umano sentirsi in colpa nell'allontanarsi lasciandolo piangere, ma serve, a lui e a noi genitori, innanzitutto. Ad ogni modo chieda anche alle maestre, magari c'è stata qualche scaramuccia, qualche evento che l'ha potuto disturbare e tenga un occhio aperto a casa su eventuali vicende che possono averlo preoccupato. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Soluzione agli attacchi di panico?

Apri domanda

Cara Sara, quattro anni di attacchi di panico sono tanti e immagino molto dolorosi. Ha mai pensato di chiedere aiuto per "mettere mano" a tutta quest'ansia e paura che al momento sono senza nome e per venir fuori utilizzano il corpo? In questi casi, l'immaginazione non manca e magari può lavorare sulle potenziali vie di uscita a questi pericoli che si prefigurano nella sua mente. Questi chiaramente sono palliativi, la problematica andrebbe affrontata e, soprattutto,approfondita, con uno specialista. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Mi sento vuota

Apri domanda

Buongiorno, al tuo posto mi chiederei da cosa era riempito questo spazio che tu oggi chiami vuoto, se puoi anche individuare chi ci aveva messo cosa e in queste "operazioni" tu dove sei? Dopodichè io cercherei di sopportarlo, di starci per un po' in questo vuoto per cercare di capire in maniera più distinta cosa provo. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Una storia tormentata

Apri domanda

Cara Anna, mi sembra di capire da quello che leggo, che concretamente ci sono stati 8 i mesi di relazione stabile, dopo i quali è incominciata l'indecisione e l'indeterminatezza, giusto? A questo punto mi chiedo, perché scegliere una situazione così altalenante, in cui in un modo o nell'altro entrambi siete stati "ballerini"? E oltretutto perché stare a tutti i costi con una persona così incostante? Perché l'hai scelto? Cordialmente dott.ssa Lepre...

Numerosi cambi di idea

Apri domanda

Cara Gaia, io credo che questo sia il punto, "questa mia parte di carattere". Ognuno di noi ha una personalità fatta da mille sfaccettature che possono cambiare a seconda delle situazioni e delle persone che ci troviamo ad affrontare. Non siamo fatti in un solo ed unico modo, ed oltretutto, data la tua giovane età, è più che normale sperimentarsi e capire attraverso le varie situazioni cosa ci piace e cosa meno, così da poter capire qualcosa in più su noi stessi, su quello che siamo e che vogliamo diventare. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Mancanza prolungata di intimità

Apri domanda

Gentile Luca, la nascita di un figlio rappresenta un momento molto delicato all'interno della coppia ed ha un significato specifico e molto personale che cambia da coppia a coppia, da donna a donna e da uomo a uomo. In che momento storico della storia è nato vostro figlio? E' stata una scelta condivisa? Programmata? Che aspettative avevate prima della sua nascita? Queste sono corrisposte a realtà? Insomma le domande da farsi sono tante, così come le variabili che influenzano la vostra vita sessuale, che altro non è che lo specchio della vostra relazione. Spero di esserle stata di aiuto Cordialmente dott.ssa Lepre...

Abbuffate

Apri domanda

Cara Vera, purtroppo a volte risulta diffficile comprendere realmente lo stato d'animo, di chi ci è accanto, specialmente se si tratta di dolore e sofferenza. Fa male prendere coscienza del fatto che una persona a noi cara, come una figlia, possa soffrire e allora ci si difende da tutto questo, chiudendo un occhio. Spesso per questi problemi legati all'alimentazione, è necessario l'aiuto della famiglia, in quanto gruppo di persone molto vicine, che possono collaborare al momento dei pasti. Ti consiglio di rivolgerti ad un terapeuta familiare, magari per un primo colloquio individuale, nel quale potrà indirizzarti sul da farsi. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Cambio di vita e fine di una relazione

Apri domanda

Cara Elena, innanzitutto credo sia necessario chiederti come mai la scelta di architettura ed eventualmente di beni culturali. Che obiettivi ti sei posta? O meglio cosa desidereresti fare nella vita? Come ti vedi nel futuro? In base alle risposte che, per ora, senti di darti, sceglierei il mezzo che ti permette di realizzare i tuoi sogni, i tuoi progetti nei tempi e nelle modalità che sono più giuste per te. Saluti dott.ssa Lepre...

Innamorata di un ragazzo fidanzato

Apri domanda

Cara S., quando in un rapporto di amiciza subentra il sesso, probabilmente il rapporto cambia nella sua forma e sostanza e non lo si può più definire "di amicizia". Sembrerebbe che questo ragazzo non abbia le idee ben chiare, o meglio, non ami prendere posizioni definite. Sembrate una coppia ma non lo siete, va a convivere con un'altra ma continua a mantenere i rapporti con lei... In questo momento regnano l'indeterminatezza e l'ambiguità. Ci sarebbe da chiedersi cosa vuole da una storia e se questo ragazzo risponde ai suoi desideri. cari saluti dott.ssa Lepre Cari saluti...

Timidezza e insicurezza

Apri domanda

Caro Francesco Sembrerebbe che si stia autosabotando in tutti in modi e a tutti i costi. Mi chiedo, per chi o per cosa? Cosa accadrebbe se incominciasse ad avere il successo, che ritiene meritare? Certamente anche "il successo" ha un suo peso e le sue conseguenze. Cordialmente dott.ssa Lepre...

Ansia e aritmia cardiaca

Apri domanda

Caro Francesco, il lorazepam è un comunissimo ansiolitico che viene somministrato solitamente in stati di agitazione e ansia acute. Certamente è importante che nella sua assuzione venga seguito da un medico (psichiatra) e non faccia di testa sua, lo stesso dicasi per i rimedi erboristici, che seppur più blandi, contengono il principio attivo della sostanza e richiedono comunque la dovuta attenzione. Nella sua situazione credo sia più che comprensibile somatizzare la sofferenza, attraverso forti crisi d'ansia, è venuta meno una costante, una certezza (seppure burrascosa) degli ultimi sette anni della sua vita e, non è poco, in una già instabile o meglio"ballerina" condizione lavorativa. Provi a rivolgersi alla UOSM dell'Asl della città in cui risulta essere residente. In tal senso l'Arma non vi fornisce dei riferimenti? Spero di esserle stata d'aiuto Cordiali saluti dott.ssa Lepre...

Capire le proprie attitudini/passioni per farne una professione

Apri domanda

Caro Gianmarco, mi chiedo se, le passioni che ha, restino chiuse nel cassetto solo per mancanza d'iniziativa e costanza o per altri motivi. Come prenderebbero un eventuale cambio di rotta le persone attorno a lei, la sua famiglia? Come mai 10 anni fa ha ritenuto che non ci fossero più altre opportunità? Cordiali saluti dott.ssa Lepre...

Innamorata o no?

Apri domanda

Cara Monica, credo sia importante fare chiarezza dentro di lei, in questo momento di estrema confusione su tutti i piani. Riflettere su cosa l'ha spinta ad avvicinarsi a questo ragazzo, cosa si aspettava da lui, cosa suscitava in lei stare con lui... Non sarebbe una catiiva idea provare a fare dei colloqui con uno psicologo, per mettere un po' di ordine. Cari saluti dott.ssa Lepre...

Bambino che dorme con mamma

Apri domanda

Cara May, i bambini sono molto più protettivi e preoccupati di quanto ci si possa aspettare, nei confronti dei propri genitori. E a volte può accadere che sentano un forte bisogno di vicinanza verso di loro, pensandoli in qualche misura, come sofferenti e bisognosi di affetto. Potrebbe darsi che suo figlio si preoccupi nell'immaginare la mamma da sola, oberata di cose da fare e sommersa dalle faccende quotidiane? Cordiali Saluti dott.ssa Lepre...

Comportamento "strano"

Apri domanda

Cara Chiara, credo che sia molto saggio da parte sua farsi queste domande e non "nascondere la testa sotto la sabbia". Tenga ben chiare nella sua mente le cose alle quali non intende rinunciare, che desidera all'interno di un rapporto di coppia e provi a vedere come si evolve la situazione, facendo man mano chiarezza su di una serie di interrogativi che è giustissimo porsi; tenendo conto che non sempre i comportamenti delle persone sono lineari, ma spesso molto complessi. Cari saluti dott.ssa Lepre...

Perdita di interesse, non so cosa fare

Apri domanda

Caro Samuele, anche la tua ragazza si ritrova nella definizione di "perdita di interesse" rispetto al suo cambiamento nei tuoi confronti? O questo cambiamento potrebbe rappresentare, anche, un momento in cui è più concentrata su di sè e meno disposta, aperta nel dare?...

Provo invidia per gli altri

Apri domanda

Caro Alessio, purtroppo questo che tu descrivi è uno degli effetti negativi che i social network, come fb, portano con sè. L'utilizzo massiccio che ne facciamo, spesso, ci porta a confondere la realtà virtuale, edulcorata che gli altri ci "vendono", con quella che è la realtà reale, scusa il gioco di parole. Inoltre, cosa fondamentale, sbirciare nelle vite preconfezionate dei social, ci rende più facile non mettere il naso nella nostra di vita e non vedere l'insoddisfazione, i desideri e la paura di realizzare i nostri sogni e progetti. Forse senti l'esigenza di controllare cosa succede lì fuori, perchè c'è qualcosa che ti sta sfuggendo o ti è sfuggito nella tua di esistenza? Saluti...