Andrea domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 22/01/2016

Agrigento

Capire le proprie attitudini/passioni per farne una professione

Salve, mi descrivo brevemente...spero! Ho 34 anni, sposato, un figlio di 8 mesi. Fin qui tutto benissimo. Sono un libero professionista (geometra) da 10 anni,non per scelta ma per mancanza di altre opportunità. A causa del mio lavoro attraverso periodi "bui" in cui desidero cambiare lavoro in quanto non lo sopporto più, non sopporto più tutto quello che sta intorno al mio settore, oltre al lato economico insoddisfacente. Il problema è che non so cosa andare a fare. Avrei passione per la cucina ma non ho mai fatto corsi, avrei la passione per lo yoga e la meditazione ma non riesco ad essere costante nel praticare niente, stessa cosa negli sport. Rimangono tutte nel cassetto. Sono una persona sensibile, onesta, leale, affidabile ma con poca autostima e poca sicurezza. Questi periodi bui passano soltanto momentaneamente quando arriva un periodo di lavoro più intenso che mi tiene distratto. Da anni Vorrei riuscire a capire che cosa mi appassiona veramente nella vita per poterne fare una professione. Grazie

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Lepre Inserita il 22/01/2016 - 18:50

Caro Gianmarco,
mi chiedo se, le passioni che ha, restino chiuse nel cassetto solo per mancanza d'iniziativa e costanza o per altri motivi.
Come prenderebbero un eventuale cambio di rotta le persone attorno a lei, la sua famiglia?
Come mai 10 anni fa ha ritenuto che non ci fossero più altre opportunità?
Cordiali saluti
dott.ssa Lepre

Dott.ssa Caterina Olivo Inserita il 22/01/2016 - 11:34

Gentile Gianmarco,
da quello che scrive sembra che l'insoddisfazione lavorativa l'abbia portato ad avere scarsa motivazione anche in altre sfere della vita. In che senso non riesce ad essere costante nel praticare le sue passioni? Sarebbe interessante valutare le sue aspettative nel momento in cui si diletta con la cucina o pratica yoga o altro. Non è sicuramente facile trovare la strada "giusta", ma quello che potrebbe fare secondo me è innanzitutto iniziare a fare qualcosa che le piace con la sola aspettativa di trarre piacere da ciò che fa. Prima di tutto questo aumenterebbe la sua autostima e la farebbe stare meglio con se stesso e di conseguenza diventerebbe forse più facile gestire il resto, prendere decisioni, valutare altre possibilità, facendola uscire dal loop "devo capire cosa mi appassiona per farne una professione". Oltre al fatto che solo così una passione può crescere, ampliare la sua visuale e le sue prospettive ed eventualmente svelare tutte le sue potenzialità.
Un caro saluto

Dott.ssa Caterina Olivo
Psicologa Bologna

Dott.ssa Christina Marchetto Inserita il 22/01/2016 - 11:14

Gentile GianMarco
le consiglio di trovare un consulente per intraprendere un periodo di counseling e affrontare assieme la valutazione della scelta migliore per lei, magari tenendo conto dei rischi e degli eventuali guadagni.
Lei ha delle potenzialità, magari che non conosce a fondo e potrebbe essere aiutato in questo per poterne trarre frutti.
dott.ssa Marchetto Christina
www.christinamarchetto.it