December domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 21/12/2015

Reggio Emilia

Mi sento vuota

Ho 19 anni, il mio primo amore, che ho vissuto intensamente, 4 mesi fa mi ha lasciata da sola.
Io ho sempre avuto la fobia dell'abbandono, e chi mi ha sempre detto che ci sarebbe stato, è palese che ora non c'è.
Il fatto che io e lui non stiamo più assieme ha portato enormi benefici nelle relazioni con i miei famigliari, ho avuto un miglioramento nella mia carriera scolastica davvero sbalorditivo nonostante io studi effettivamente poco e niente, ho avuto miglioramenti anche nelle relazioni con terzi dove son più tranquilla e serena nel dialogare con altre persone, ma ho compreso, solo ora, una cosa che mi turba.
La "cosa" che mi turba di più è che io mi sento così vuota, come se la mia vita non avesse un senso, una voragine, un burrone, ecco ciò che ho dentro, il problema è che la voragine, il vuoto lo sento sempre più grande e molte volte fa anche male, come se sentissi delle lame trafiggermi il petto. È quando è più forte è quasi straziante, senza contare che quando sento determinate melodie o leggo alcune frasi di libri ho dei crolli emotivi, se così posso definirli..
Il mio problema è che io davvero non so come fare per liberarmi di quella dannata sensazione, e so che è tutto nella mia testa, ma come posso fare per cancellare tutto?!

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Lepre Inserita il 22/12/2015 - 11:09

Buongiorno,
al tuo posto mi chiederei da cosa era riempito questo spazio che tu oggi chiami vuoto, se puoi anche individuare chi ci aveva messo cosa e in queste "operazioni" tu dove sei?
Dopodichè io cercherei di sopportarlo, di starci per un po' in questo vuoto per cercare di capire in maniera più distinta cosa provo.
Cordialmente
dott.ssa Lepre