Infanzia e adolescenza

Disagi psicologici
Infanzia e adolescenza

I disturbi dell’infanzia sono disturbi che possono comparire nell’infanzia, nella fanciullezza o nell’adolescenza. Di solito i bambini dispongono di minori risorse sociali, economiche e psicologiche rispetto agli adulti che devono far fronte agli stessi problemi. Perciò in genere dipende dagli adulti presenti nella loro vita (genitori, insegnanti, psicologi scolastici) se questi bambini riescono a ricevere attenzioni specialistiche.

La maggior parte delle teorie psicologiche attribuiscono allo sviluppo e alle esperienze infantili un’importanza cruciale per la salute mentale dell’adulto.

PRINCIPALI DISTURBI DELL'INFANZIA

  • Disturbi dell’apprendimento: dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia. Sono disturbi caratterizzati da difficoltà ad imparare a parlare, ascoltare, apprendere il calcolo, leggere e scrivere correttamente.
  • Disturbo da deficit di attenzione / iperattività (adhd): Esso include difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività.
  • Disturbo della condotta: caratterizzato da comportamenti che violano il diritto degli altri e le norme sociali fondamentali. Tali comportamenti comprendono aggressività e crudeltà verso persone o animali, il danneggiamento di proprietà altrui, la menzogna e il furto. Spesso il comportamento è contrassegnato da insensibilità, malvagità e mancanza di rimorso.
  • Disturbo oppositivo provocatorio (DOP): Tale disturbo è caratterizzato da aggressività, perdita di controllo, frequenti litigi con adulti, rifiuto ripetuto di soddisfare le richieste degli adulti, comportamenti volti a infastidire deliberatamente gli altri, comportamento dispettoso e vendicativo.
  • Disturbo delle capacità motoria: disturbo di sviluppo della coordinazione
  • Ritardo mentale: caratterizzato da un funzionamento intellettivo significativamente al di sotto della media e da deficit del comportamento adattivo (es. cura di se stessi, socializzazione ecc.).
  • Disturbo autistico – autismo: comporta gravi deficit nelle aree della comunicazione, dell’interazione sociale, dell’immaginazione del comportamento; pur accompagnandosi ad un aspetto fisico normale, perdura per tutta la vita.
  • Sindrome di Rett
  • Sindrome di Asperger
  • Disturbi della comunicazione: disturbi dell’espressione del linguaggio, disturbi della fonazione, balbuzie
  • Disturbi dell’alimentazione e della nutrizione: pica (persistente ingestione di sostanze non alimentari), disturbo di ruminazione
  • Disturbi da Tic: sindrome di Tourette (caratterizzata da tic motori e vocali)
  • Disturbi dell’evacuazione: enuresi ed encopresi (ripetuta evacuazione di feci in luoghi inappropriati sia involontaria che intenzionale)
  • Altri disturbi: Ansia da separazione, mutismo, disturbo dell’attaccamento, disturbo da movimenti stereotipati.


TEST:
Clicca qui per compilare la scala genitori per l'individuazione di comportamenti di disattenzione e iperattività nel bambino

Su PsicologiOnline.net, attraverso l'aiuto degli specialisti, è possibile affrontare questo tipo di problematiche da un punto di vista psicologico. Non rimandare, contatta ora un professionista, fai la tua domanda e prendi appuntamento con serenità e fiducia.

Psicologi che trattano questo argomento