Attrazione sessuale: cosa accende il desiderio nelle relazioni?

Pubblicato il 29 marzo, 2021  / Sesso e Amore
attrazione sessuale


Cos’è l’attrazione? Differenze tra attrazione fisica e attrazione mentale

L’attrazione è quella forza che attrae due persone ed è accompagnata da un intenso sentimento di trasporto. Facciamo innanzitutto una distinzione tra l’attrazione fisica e l’attrazione mentale. La prima è la capacità di attrarre un'altra persona dal punto di vista sessuale ed erotico ed è spesso ciò che innesca una relazione che ha la potenzialità di evolversi fino all’innamoramento.

L’attrazione mentale è un tipo di attrazione psicologica che crea un forte legame tra la psiche di due persone e si fonda su una profonda sintonia. Secondo più del 50% delle persone, provare attrazione mentale significa avere incontrato l’anima gemella che il destino ha in serbo per noi per renderci completi, in base a quanto affermato in uno studio condotto dall’università di New York.
 

Amore e attrazione sessuale

E allora, quando nasce l’amore? Mettiamo in chiaro la differenza tra amore e attrazione: mentre l’attrazione è la condizione che sorge quasi immediatamente in risposta a uno o più stimoli, l’amore si sente quando questo stato emotivo perdura nel tempo, si stabilisce e si trasforma in un vero e proprio sentimento. Oltre all’attrazione, l’amore si mantiene con la presenza di moltissimi altri elementi come la complicità, la progettualità, l’affetto, etc.

Per capire se si tratta di amore e non di sola attrazione sessuale, bisogna prestare attenzione a questi fattori: il mantenersi del sentimento e il suo intensificarsi nel tempo, la connessione emotiva, l’apertura della parte più profonda di sé all’altro e la sensazione della nuova dimensione del “noi” piuttosto che dell’“io” e del “tu”.
 

Da cosa nasce l’attrazione?

Come accennato, l’attrazione nasce da una serie di stimoli che accendono un desiderio e una passione speciale verso un altro essere umano e includono un coinvolgimento fisico, psico-emotivo e sentimentale-spirituale. Analizziamo gli stimoli che più frequentemente innescano il fenomeno dell’attrazione sessuale.

Il contatto visivo è un tipico elemento da cui sorge il desiderio. Uno sguardo seduttore e penetrante può trasformare un incontro casuale in un primo approccio d’amore. Secondo gli esperti, i primi quattro minuti di contatto fisico sono cruciali per lo sviluppo dell’attrazione.

Il tatto è un altro elemento scatenante l’attrazione. Il contatto fisico con la pelle è un importante canale di comunicazione che può dirci molto sull’altro e che può fare nascere in noi sensazioni uniche. È questo il canale preferenziale per l’eros, che accende la passione in pochi istanti.

La voce è considerata un vero e proprio organo erotico con il quale si può mettere in atto una strategia di seduzione. Infatti, il linguaggio è uno strumento fondamentale per sedurre qualcuno. Con le giuste parole e il tono di voce appropriato, possono nascere interesse, curiosità e anche desiderio sessuale. In particolare, la scienza ci spiega che abbassando il tono e il timbro vocale aumenta l’attrazione.

Anche gli odori e i sapori accendono l’eros, che siano profumi, odori della pelle o feromoni emanati dal corpo.

Infine, i colori e i tipi di indumenti che si indossano sono dei fattori determinanti nella nascita dell’attrazione. Basti pensare a come appare irresistibile ad un uomo la lingerie erotica, o al fascino che può esercitare una divisa su una donna!
 

L’attrazione sessuale dipende solo dalla bellezza?

Secondo la scienza ci sono dei fattori estetici ben precisi che attraggono di più: la simmetria del volto, un indice di massa corporea ideale, le gambe lunghe e anche la presenza di cicatrici facciali.

Diverse ricerche hanno individuato anche dei fattori, che potremmo definire energetici-caratteriali, che sono particolarmente attraenti, come la mascolinità accentuata nell’uomo e la femminilità nella donna, l’altruismo, l’intelligenza e la fedeltà.

Queste caratteristiche fisiche e mentali che fanno scattare l’attrazione sessuale hanno una spiegazione neurobiologica. La bellezza, così come altri elementi erotici, incrementa l’attività dell’ipotalamo, una regione del cervello deputata all’innamoramento, che causa anche delle reazioni fisiche quali tachicardia, sudorazione ed eccitazione, mentre le zone della corteccia cerebrale responsabili dei comportamenti sessuali sono l’area preottica e il nucleo della base.
 

Attrazione sessuale: differenza tra donne e uomini

É proprio nella nostra fisiologia che risiedono le principali differenze esistenti tra la donna e l’uomo.

Le donne hanno un potere attrattivo maggiore, in quanto i loro ormoni estrogeni sono responsabili di caratteristiche biologiche che rendono l’apparato genitale recettivo sessualmente e determinano un’attrazione fisiologica verso il sesso opposto. Dal punto di vista cerebrale, nelle donne si attivano maggiormente delle aree cerebrali, il nucleo caudato e il setto, che si occupano della memoria e dell’attenzione: per questo le donne sono più selettive e caute nell’innamorarsi.

Negli uomini, invece, al vedere la donna, si attivano maggiormente i centri di elaborazione visiva e dell’eccitazione sessuale: da qui si può intuire perché la pornografia visiva è ampiamente diffusa tra gli uomini e si spiegano alcuni comportamenti maschili nei confronti del sesso femminile.

 

Psicologi che trattano questo argomento