Sesso a 3: perché e conseguenze per la coppia

Pubblicato il 14 novembre, 2020  / Sesso e Amore
sesso a 3
Secondo uno studio ben l’82% degli uomini e il 31% delle donne sarebbe interessato al sesso a tre

Sesso a 3: alcuni dati sul fenomeno

Il sesso a tre è un’idea eccitante per parecchie persone. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Sexual Archives Researchers, ben l’82% degli uomini è interessato al sesso a 3, contro il 31% delle donne. Ci sono dei dati interessanti: sembra che i maschi siano più propensi a fantasticare sui ménage à trois e le donne a proporli concretamente. Inoltre, risulta che gli uomini preferiscano conoscere previamente la terza persona che si aggiunge al rapporto.

Gli uomini generalmente hanno timore della reazione della propria compagna davanti alla richiesta di fare sesso a tre. A rinforzare la teoria, lo studio del sociologo Ryan Scoats, pubblicato su Daily Mail, spiega come gli uomini scelgano degli amici per condividere un’esperienza così intima, e principalmente amici di sesso maschile. Le donne, invece, preferiscono che la terza persona sia di sesso femminile.
 

Quando e perché viene richiesto il sesso a tre dal partner?

Un recente studio canadese ha analizzato un particolare risvolto psicologico maschile del sesso a tre. Questa fantasia erotica negli uomini deriverebbe dalla loro naturale predisposizione alla dominazione e all’esibizionismo e ciò spiegherebbe perché sia una pratica più frequente per i maschi rispetto alle femmine.

Le motivazioni per cui venga fuori una tale richiesta possono essere diverse. Generalmente gli uomini hanno curiosità di sperimentare qualcosa di nuovo e di scoprire cose eccitanti da potere fare insieme alla propria compagna, specialmente nei primi mesi della relazione, dove il sesso a tre potrebbe assumere il valore di strumento per conoscere l’altro.

In generale, anche nelle relazioni di lunga data, il sesso a tre è una proposta che può rinfrescare le abitudini routinarie. Questo non dovrebbe mai implicare sensazioni negative, come pensare che l’idea del sesso a 3 derivi dal non essere abbastanza attraenti o dall’essere noiosi a letto: la terza persona sarebbe comunque solo un oggetto sessuale con cui la coppia gioca per divertirsi insieme.

La maggior parte delle donne sceglie il triangolo di sesso per accontentare la richiesta del suo partner. Questo può rientrare in un comportamento sano, ma può anche trasformarsi in un tentativo poco “fisiologico” di non perdere l’altro, magari dettato da un ricatto psicologico, o può essere visto come un escamotage per avere un contatto sessuale con una persona diversa in un momento della relazione in cui sorge un simile desiderio. Per alcune, l’esperienza si accompagna a uno stato di sottomissione, che in molte trovano eccitante. Per altre donne, invece, l’idea del sesso a tre sarebbe motivata dalla voglia di arricchirsi con un’esperienza di conoscenza personale o di sperimentare le proprie attitudini in un contesto di intimità fisica con un’altra donna. Il ménage à trois può anche diventare una dipendenza per alcune persone, se arrivano a considerarlo l’unica fonte di eccitamento sessuale.
 

Quali sono le conseguenze del sesso a tre?

Il sesso a tre non va demonizzato, ma al contempo non vanno sottovalutate le conseguenze relazionali ed emozionali che potrebbero verificarsi in certi casi.

Se la coppia è incagliata in sentimenti ossessivi di possesso, gelosia, invidia, imbarazzo o vergogna e non è animata da una passione giocosa, l’esperienza potrebbe assumere un connotato negativo.
 

Sesso a 3: come gestire la richiesta del partner

Come approcciare una richiesta del genere? Innanzitutto, bisogna essere convinti e disinibiti e bisogna aver voglia di mettersi in gioco. Il consenso e il massimo rispetto sono imprescindibili. Vanno stabilite delle regole pratiche che non andranno assolutamente infrante, per evitare disagi e incomprensioni. Ricordando che siamo comunque sempre liberi di dire di "No".

Conoscere il terzo elemento ed entrare in confidenza con lui/lei prima del rapporto è sempre una buona idea, ma allo stesso tempo va evitato un coinvolgimento sentimentale così come ogni forma di romanticismo. Non va trascurato nessun partner durante il rapporto: tutti stanno prendendo parte al gioco!

Va ricordato che il sesso a tre è una pratica più rischiosa del rapporto sessuale di coppia, per via dello scambio di fluidi corporei provenienti da più individui, il che aumenta il rischio di infezioni sessualmente trasmissibili. Secondo uno studio in merito alla sicurezza del sesso a tre, sarebbe responsabile mettere una nuova barriera, come il preservativo o la diga dentale, ad ogni singolo atto sessuale durante la pratica.

Psicologi che trattano questo argomento