Lettera D

Il lessico della psicologia e della psicoterapia per conoscere disturbi, devianze e approcci terapeutici

Ricerca del termine per lettera

Depersonalizzazione

sintomo dissociativo che si manifesta con un senso di distacco e di estraneità da se stessi, come se la mente si trovasse al di fuori del proprio corpo.

Depressione

stato psico-fisico caratterizzato da calo dal normale tono verso malinconia ed avvilimento.

Derealizzazione

compromissione della percezione o esperienza del mondo esterno tale da percepirlo come strano e irreale.

Desensibilizzazione sistematica

procedura graduale finalizzata alla sostituzione dell'ansia con il rilassamento, con il contemporaneo aumento dell'esposizione ad una situazione o ad un oggetto ansiogeni.

Deterioramento mentale

perdita di alcune delle capacità intellettuali dell'individuo.

Devianza

infrazione di norme sociali ritenute fondamentali dagli individui di una società.

Disagio

mancanza d'agi o comodità. Sentirsi in imbarazzo. Percepire una carenza.

Disforico

stato di alterazione dell’umore in senso depressivo, accompagnato da agitazione e irritabilità.

Dismenorrea

la dismenorrea o mestruazione dolorosa è un'alterazione mestruale, accompagnata da disturbi generali o locali e da dolori, che interessano in genere la regione pelvica e l’addome.

Dissociazione

processo caratterizzato da un'alterazione dell'integrazione delle funzioni di coscienza, memoria, identità e percezione.

Distonia

tono muscolare alterato.

Distorsione cognitiva

errori sistematici di ragionamento che si rendono evidenti nella sofferenza psicologica. Comprendono: inferenza arbitraria, astrazione selettiva, eccesso di generalizzazione, esagerazione e minimizzazione, personalizzazione, pensiero dicotomico.

Distress

stress di tipo negativo poiché non può essere tollerato dall'organismo.

Disturbo

anomalia durante il normale sviluppo di un processo.

Doppio legame

conflitto creato in una persona che riceve messaggi contradditori in una relazione importante, ma a cui è proibito andarsene o commentare sulla discrepanza.

Droga

sostanza sintetica o naturale che modifica temporaneamente lo stato di coscienza provocando danni al sistema nervoso