Lettera P

Il lessico della psicologia e della psicoterapia per conoscere disturbi, devianze e approcci terapeutici

Ricerca del termine per lettera

Parafilia

eccitamento sessuale evocato da oggetti o situazioni atipici che possono interferire negativamente con la capacità di avere relazioni sessuali basate sull'affetto.

Paranoia

delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realtà.

Parestesia

sensazione tattile anormale caratterizzata da formicolii e addormentamento.

Passivo-aggressivo

meccanismo di difesa in cui l'individuo mostra aggressività verso gli altri in modo indiretto e non assertivo. Esteriormente ci si presenta come aperti agli altri ma nella realtà si cela resistenza, risentimento e ostilità mascherata.

Pedofilia

catalogata nel gruppo delle parafilie, ovvero tra i disturbi del desiderio sessuale, e consiste nella preferenza erotica da parte di un soggetto giunto alla maturità genitale per soggetti che invece non lo sono ancora, cioè in età pre-puberale.

Pensiero dicotomico

distorsione cognitiva che consiste nel categorizzare le esperienze in uno di due estremi (“o bianco o nero”).

Periodo di latenza

periodo (o fase) relativamente inerte dello sviluppo psicosessuale, compreso tra i 6 anni e la pubertà.

Personalizzazione

distorsione cognitiva che consiste nell'attribuire eventi esterni a sé senza prove che sostengano una connessione causale.

Placebo

ogni sostanza innocua o qualsiasi altra terapia o provvedimento non farmacologico (un consiglio, un conforto, un atto chirurgico) che, pur privo di efficacia terapeutica specifica, sia deliberatamente somministrato alla persona facendole credere che sia un trattamento necessario.

PNL

la Programmazione Neuro Linguistica costituisce uno dei modelli di interpretazione e di studio delle potenzialità umane. La PNL analizza i diversi livelli di comportamento e di comunicazione dell’individuo nonché i processi cognitivi alla base dei comportamenti, delle attività di pensiero e delle emozioni.

Prosocialità

termine che descrive quei comportamenti che sono per natura cooperativi. Include normalmente l'amicizia, l'empatia, l'altruismo, etc.

Psiche

centro delle attività sensitive, affettive, mentali.

Psichiatria

disciplina medica che cura malattie mentali.

Psicologia clinica

branca della psicologia che si occupa dello studio e della cura del paziente affetto da patologia in ambito psicologico attraverso strumenti conoscitivi e d'intervento in ambito psicologico.

Psicometria

settore della psicologia che tratta dell'elaborazione matematica e statistica dei dati psicologici.

Psicopatia

nome generico per un disturbo mentale caratterizzato da un comportamento antisociale.

Psicosi

è la più grave tipologia di disturbo psichiatrico, espressione di una severa alterazione dell'equilibrio psichico dell'individuo, con compromissione dell'esame di realtà, frequente assenza di insight, e frequente presenza di disturbi del pensiero, deliri ed allucinazioni.

Pulsione

fenomeno dinamico caratterizzato da una spinta (carica energetica) che trae forza da un'eccitazione corporea. Questa eccitazione causa uno stato di tensione e, dunque, un impulso che fa tendere ad una meta, che consiste nell'eliminazione di tale stato di tensione. La pulsione viene soddisfatta in modi diversi, soprattutto appresi con l'esperienza.