Lettera C

Il lessico della psicologia e della psicoterapia per conoscere disturbi, devianze e approcci terapeutici

Ricerca del termine per lettera

Catalessi

condizione caratterizzata solitamente da rigidità delle estremità ed una ridotta sensibilità al dolore.

Cataplessia

disturbo che causa una perdita del tono muscolare solitamente provocata da forti emozioni come pianto, riso, gioia ecc. e dal loro ricordo oppure avviene casualmente nel corso della giornata.

Catarsi

fenomeno di scarica emozionale che sopraggiunge nel processo di liberazione di un affetto inconscio, grazie al ricordo o a verbalizzazione di avvenimenti traumatici dimenticati. Sinonimo di abreazione.

Catatonia

sindrome di tipo psichiatrico caratterizzata da anomalie motorie, emotive e comportamentali che può dipendere sia da patologie organiche sia psichiche.

Catecolamine

ormoni che attivano il sistema nervoso centrale.

Ciclotimia

è un disturbo dell'umore, caratterizzato da periodi alternanti di depressione e di ipomania.

Claustrofobia

fobia degli spazi chiusi.

Cleptomania

bisogno patologico di rubare, irrefrenabile e immotivato impulso coatto al furto di oggetti anche privi di valore e non necessariamente legato ad un bisogno.

Climaterio

fase del processo di invecchiamento sessuale in cui la donna perde la sua capacità riproduttiva.

Cognizione

insieme di competenze e abilità psicologiche e/o mentali utilizzate dagli individui per realizzare uno o più comportamenti, o per rappresentarsi il proprio ambiente.

Complesso di Edipo

è un concetto originariamente sviluppato nell'ambito della teoria psicoanalitica per spiegare la maturazione del bambino attraverso l'identificazione col genitore del proprio sesso e il desiderio nei confronti del genitore del sesso opposto.

Complesso di Elettra

è, in psicanalisi neofreudiana, una sorta di analogo femminile del complesso di Edipo. Tale complesso si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con la propria madre per il possesso del padre.

Complesso di inferiorità

complesso tramite il quale un soggetto si sente costantemente inferiore agli altri, anche se non vi è alcuna ragione che giustifichi questa sensazione continua.

Condotta

reazione complessiva del soggetto rispetto alle diverse condizioni ambientali.

Coscienza

struttura di personalità formata da fenomeni psichici pienamente percepiti e compresi dalla persona.

Comportamento di tipo A

è un modello di comportamento che è dominato da aggressività, impazienza, egoismo e incapacità di rilassarsi.

Comportamento ipercinetico

comportamento caratterizzato da irrequietezza, ansia, disattenzione e movimento eccessivo.

Compulsione

comportamento ripetitivo o azione mentale che la persona si sente costretta ad eseguire per ridurre il disagio causato dai pensieri ossessivi o per scongiurare il verificarsi di una qualche calamità.

Conflitto

contemporanea presenza nella stessa persona di motivazioni e desideri di uguale intensità ma di carattere opposto.

Controtransfert

coinvolgimento emotivo che l’analista prova nei confronti del paziente, al di là della propria veste medica.

Clastomania

impulso morboso che spinge alla distruzione di determinati oggetti.

Clinomania

comportamento patologico che consiste in una tendenza anormale a restare a letto o in posizione orizzontale.

Coprolalia

è una tendenza impulsiva a pronunciare parole oscene e volgari.