13 motivi (+1) per cui dovresti andare da uno Psicologo

Quanto male dovrebbero andare le cose prima di chiedere aiuto ad uno specialista?

Pubblicato il 2 gennaio, 2015  / Psicologia e dintorni
13 motivi (+1) per cui dovresti andare da uno Psicologo

La consulenza psicologica è un percorso efficace per molti problemi della vita. Ma a volte una persona non sa quando si dovrebbe andare da uno Psicologo.

Ovvero…

Quanto male dovrebbero andare le cose prima di chiedere aiuto ad uno specialista?

I professionisti conoscono un segreto che è stato anche dimostrato dalle ricerche: prima si cerca un trattamento, più velocemente si risolverà il problema e ci si sentirà meglio.

Può sembrare un'affermazione ovvia ma invece, spesso, le persone aspettano che i problemi diventino così grandi da sopraffarli prima di chiedere un aiuto.

Questi 13 segnali (+1) indicano quando e perché dovresti andare da uno Psicologo.

1) La situazione in cui ti trovi provoca un disagio significativo nella tua vita

In pratica ciò che stai vivendo sta creando problemi importanti nella vita di tutti i giorni, che si tratti di lavoro, famiglia, amore, relazioni, scuola o qualsiasi altro ambito.
Forse non riesci più a concentrarti, a gestire il tuo umore, forse semplicemente il tuo entusiasmo sembra essere svanito nel nulla, forse eviti di interagire con certe persone o magari ti senti sopraffatto da timori o da specifiche fobie.
Se ansia, depressione, disagio o qualunque cosa stia accadendo nella tua vita sta causando effetti negativi in uno degli ambiti descritti, e questo si protrae per settimane, questo è un segnale sicuro che è giunto il momento di chiedere aiuto.

2) Nulla di ciò che hai fatto finora sembra aver funzionato

Quando le persone stanno male difficilmente non fanno nulla per cercare di diminuire il loro disagio. A volte però le strategie messe in atto smettono di funzionare oppure in alcuni casi peggiorano addirittura le cose.

Se hai provato già una decina di cose diverse come parlare con un amico, parlare con un prete, danzare, fare più esercizio fisico, iscriverti ad un corso, leggere un libro di auto-aiuto, fare yoga, informarti online... e niente di tutto questo ha migliorato realmente le cose, questo può essere un segnale che è giunto il tempo di parlare con uno Psicologo.

3) I tuoi amici (o famigliari) sono stufi di ascoltarti

Amici e famiglia sono una risorsa incredibile. Sono lì con te quando le cose vanno bene e ci sono sempre anche quando le cose vanno male.

Talvolta però un amico o un famigliare può sentirsi travolto dai tuoi problemi.
Possono iniziare a passare meno tempo con te, non rispondere più immediatamente ai tuoi messaggi, alle tue chiamate o magari fare passare giorni prima di darti una risposta (senza nessuna spiegazione).

Non sono diventati improvvisamente cattivi, ti vogliono sempre bene, semplicemente possono essere un po' stanchi di ascoltarti.
Questo è un chiaro segnale che i tuoi problemi stanno sopraffando anche il tuo sistema di sostegno sociale e vuol dire che è arrivato il momento di parlare con uno Psicologo.

4) Si inizia ad abusare di qualcosa o di qualcuno

Quando non riescono a risolvere i loro problemi alcune persone si rifugiano nell'alcol, sigarette, droga o psicofarmaci… tutte sostanze che alterano l'umore.
Se questo tentativo di automedicazione o fuga dalla realtà va fuori controllo si aggiungeranno ulteriori disagi ai nostri problemi esistenti.

Ma non esiste solo l'abuso di sostanze. Molte persone iniziano a spendere tutto il loro tempo libero online, oppure visitando siti pornografici, di gioco d'azzardo o scommesse.

La situazione peggiora ulteriormente quando rivolgiamo la nostra angoscia verso un'altra persona della nostra vita, come ad esempio una persona cara. A volte una persona in difficoltà può sfogare la rabbia proprio contro le persone che gli stanno più vicino.

Chiedere aiuto in questi casi è la cosa migliore che puoi fare, per te e per chi ti vuole bene. Uno psicologo può offrirti un valido aiuto in caso di dipendenze, problemi alimentari, disturbi del sonno o gestione dello stress.

5) Le persone ti fanno notare che c'è qualcosa di strano in te

Talvolta può capitare di non accorgerci dei nostri cambiamenti e le persone che ci circondano possono farci notare o intuire che c'è qualcosa che non va nella nostra vita. Magari un amico o un'amica un giorno ti prendono da parte e ti dicono “Ehi, va tutto bene? Ho notato che ultimamente sembri giù di morale… sono un po' preoccupato per te, forse dovresti parlare con qualcuno”… o magari ad accorgersene è il tuo partner, un collega, un maestro o un compagno di classe.

In questo caso può essere utile contattare uno psicologo per un primo appuntamento.

6) Tutto quello che senti è come amplificato

Tutti prima o poi passiamo momenti di tristezza, fatica, conflitto… ma quanto intense sono le emozioni spiacevoli attuali e con quale frequenza accadono?

Sentirsi sopraffare regolarmente da rabbia o tristezza indica un problema di fondo. Anche l'ansia costante, i pensieri negativi e l'evitamento possono diventare estremamente debilitanti.
Se la tua esistenza sta diventando sempre più “stretta” a furia di evitare certe situazioni che invece dovrebbero essere la normalità della vita, è probabilmente arrivato il momento di vedere qualcuno. Uno psicologo può aiutarti a gestire i momenti di difficoltà, a trovare la fonte del problema e fornirti strategie e strumenti pratici per superarlo.

7) Hai sofferto di un trauma e non riesci a smettere di pensarci

Un lutto in famiglia, la fine di una relazione o la perdita di un posto di lavoro sono eventi dolorosi che destabilizzano l'esistenza.
Si tende a pensare sempre che “le cose si sistemeranno da sole con il tempo”, ma non è sempre così. Il dolore di una perdita può compromettere la vita di tutti i giorni e le relazioni con le altre persone, anche in futuro.

Questo non significa che bisognerebbe essere felici. Il dolore è il sentimento naturale in questi momenti. Sarebbe strano il contrario.
Infatti esiste un tempo per la gioia e un tempo per il dolore. Ma al posto di farci travolgere e distruggere dal dolore è possibile utilizzarlo per continuare a vivere nel migliore dei modi, qualunque cosa sia accaduta.

Se dopo un po' di tempo ci si trova privi di entusiasmo o al contrario iperattivi per evitare di pensare a ciò che è successo, può essere che la ferita sia ancora aperta o non sia stata sufficientemente elaborata.
Uno psicologo può aiutarti a trovare modi appropriati per far fronte ad un trauma o alla perdita di una persona cara.

8) Hai mal di testa ricorrenti che non riesci a spiegarti, oppure mal di stomaco, e debolezza cronica. Il tuo sistema immunitario sembra indebolito.

La prima cosa utile è farti visitare da un medico. Una volta appurato che il problema non è organico è bene pensare alla parte psicologica, infatti se siamo emotivamente sconvolti tutto questo può influenzare negativamente il nostro corpo. Le ricerche confermano che lo stress può manifestarsi sotto forma di una vasta gamma di disturbi fisici, dal mal di stomaco cronico, passando ai mal di testa fino ad arrivare a raffreddori frequenti, diminuizione del desiderio sessuale, tremolii e molto altro ancora.

A volte i sintomi sono causati da problemi più grandi. Alcuni disagi psicologici possono manifestarsi in vari modi e talvolta mascherati da qualcos'altro. In questi casi un percorso psicologico ti sarà di grande aiuto, anche solo per scoprire di cosa si tratta.

9) Il lavoro sta andando male

Peggioramenti nelle prestazioni e nelle relazioni sul luogo di lavoro sono comuni tra coloro che lottano con problemi emotivi o psicologici. Oltre a difficoltà di concentrazione e attenzione si possono ricevere feedback negativi da parte del proprio capo, collaboratori o colleghi, i quali ci fanno notare che la qualità del nostro lavoro sta scivolando verso il basso.
Questo potrebbe essere un chiaro segnale che è giunto il momento di contattare uno psicologo.

10) Hai perso entusiasmo anche per ciò che amavi

Improvvisamente ti senti scollegato dalle cose che prima adoravi.

Se i tuoi hobby, le tue attività, le uscite con gli amici e il partner, le riunioni di famiglia hanno perso l'allegria di cui erano contraddistinte, può essere un segnale che qualcosa non sta andando come dovrebbe.
Se ti senti come se niente avesse più un senso, se percepisci un senso generale di cupa infelicità, iniziare un percorso con un terapeuta potrà aiutarti a ritrovare un po' di serenità o iniziare ad intraprendere una nuova direzione.

11) Le tue relazioni sono piene di tensioni

Se ti capita regolarmente di sentirti infelice o arrabbiato durante le interazioni con i tuoi cari o con il tuo partner, se hai difficoltà a creare relazioni sentimentali stabili o problemi nelle relazioni sentimentali attuali, se nell'intimità o nella sessualità c'è qualche disagio significativo, se i tuoi figli stanno passando un periodo molto difficile, potrebbe essere arrivato il momento di pensare ad percorso individuale, di coppia o familiare.

12) Miglioramento delle performance

Alcune delle persone di maggior successo in ambito sportivo o business sono seguiti da uno psicologo personale che permette di avere una migliore chiarezza, concentrazione e lucidità. La preparazione mentale è infatti un documentato acceleratore di risultati.
Attraverso esercizi e strategie lo psicologo può aiutarti a migliorare le tue prestazioni o preparare grandi eventi, sia che si tratti di una gara olimpionica, un seminario oppure un importante colloquio di lavoro.

13) Sei felice ma hai bisogno di fare chiarezza su qualcosa di specifico oppure vuoi migliorare alcune abilità

Non è necessario “stare male” per rivolgersi ad uno psicologo. Un percorso di crescita può permettere di fermarsi, guardarsi dentro, prendere consapevolezza delle proprie potenzialità e fare chiarezza su alcuni aspetti della nostra vita.
E' possibile imparare ad accettarsi ed amarsi di più, esplorare alcuni ostacoli che stanno bloccando la nostra autostima e ci stanno impedendo di raggiungere i nostri obiettivi, sentirsi persone più preparate, scoprire qual è il nostro scopo nella vita, comprendere chi siamo veramente, lasciare andar via zavorre che non servono più, perdonare e perdonarsi.
È un’esperienza che permette alle persone che desiderano essere più efficaci nella vita di rompere le barriere mentali che le limitano, di liberarsi dagli auto-sabotaggi e di far emergere in modo chiaro e trasparente la propria personalità.

P.S. Il motivo (+1) per cui dovresti andare da uno psicologo è forse il più importante: ovvero vale sempre la pena affidarsi ad un vero professionista.

Di questi tempi è tutto un fiorire di pseudo figure professionali e fuffa-coach. Ormai sembra esserci un “coach” per ogni cosa, anche per allacciarsi le scarpe... ci sono business coach, spiritual coach, love coach, life coach... tutti grandi “coach della vita” che si presentano come persone “superTOP” di successo, sempre pronte a risolvere i tuoi problemi, quando in realtà sono individui che fino al giorno prima facevano tutt'altro, ma che insoddisfatte del proprio lavoro cercano di riciclarsi in un'altra attività solo per aver seguito un videocorso o un corso di 5 giorni dal vivo con il loro presunto guru-coach.

Il fatto è questo: camminare sulle carbonelle ardenti, correre una maratona, fare un corso di sopravvivenza, imparare qualche citazione di Anthony Robbins, pavoneggiarsi ripetendo a pappagallo qualche nozione di pnl e far svolgere qualche esercizietto sulla vision, mission, obiettivi S.M.A.R.T. ecc... NON fa di te una persona preparata.

Autoproclamarsi “qualcosa-coach”, millantare presunti titoli con nomi altisonanti in inglese - non riconosciuti... non ti rende competente per giocare con la vita delle persone!

Il problema è che con la loro ingenuità e incompetenza nel peggiore dei casi combinano danni a cui devono poi riparare gli psicologi e gli stessi malcapitati clienti.
Se dovessi imbatterti in uno di questi personaggi digli semplicemente che è ora di diventare adulti e di cercarsi un vero lavoro.

Quando c'è di mezzo il tuo benessere e la tua salute la cosa migliore che puoi fare è affidarti ad un vero psicologo, ovvero un professionista serio, riconosciuto e competente con alle spalle una lunga e continua formazione personale.

RICORDA:

Il tuo benessere psicologico ed emotivo è uno dei fattori più importanti per determinare la qualità della tua vita. Se ti sei ritrovato in uno dei segnali citati qui sopra prendi in considerazione la possibilità di fissare un primo appuntamento con uno psicologo.

Sarebbe un peccato soffrire inutilmente per non aver cercato un aiuto professionale.

Con l'armonia e l'equilibrio interiore sarà possibile gestire, giorno dopo giorno, eventi ed ostacoli, stabilire e raggiungere obiettivi importanti e “viaggiare” liberi e leggeri per le vie del mondo.

Non aspettare, trovare lo psicologo giusto per te è molto più semplice di quello che puoi immaginare, sarete fieri del percorso intrapreso...

Ti auguriamo una vita piena di gioia e soddisfazione!

Psicologi che trattano questo argomento