Alice domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 06/09/2016

incompresa persino da me stessa.

Buon giorno, mi trovo in una situazione molto spiacevole, al momento non ho nessuno stimolo positivo, la mia relazione è piatta e piena di mancanze, mi crea dubbi sulla fedeltà del mio partner, rendendogli pesante la convivenza. in piu ho preso peso, sono insicura, non mi piaccio, arrivo a pensare di non meritare di uscire, di non dovermi far vedere in giro. continuo a chiedermi dove sbaglio senza trovare una risposta, cosi mi sono messa in testa di aver bisogno di un sostegno psicologico. Ho proposto una seduta da uno specialista al mio compagno, che non ne vuole sapere reputando i miei problemi delle mie insensate fisime. come mi devo comportare? non riusciamo a comunicare, lui parte dal presupposto che lui ha ragione e io torto senza cercare di capire che dobbiamo lavorare entrambi per vivere meglio. non so come fare, le litigate portano a crisi isteriche,non so come controllarmi.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 06/09/2016 - 16:05

Napoli
|

Cara Alice, dallo psicologo va chi ne sente il bisogno, lei può ascoltare il suo di bisogno senza aspettarsi che lo debba fare necessariamente anche lui? Può chiedere uno spazio solo ed esclusivamente per lei? Sembra faccia fatica a dar valore al suo sentire, alle sue idee e al suo bisogno...Anche se vuole portare delle tematiche inerenti la coppia ciò non vuol dire che non ne potrà beneficiare anche se a chiedere aiuto sia solo lei senza che ciò significhi un'ammissione di colpe o responsabilità esclusive. Si prenda il potere, può far molto anche da sola!

Un caro saluto
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e Psicoterapeuta Relazionale - Napoli