Brigida domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 01/03/2016

Salerno

Perché non riesco a provare affetto?

Salve a tutti. Sono una ragazza di 18 anni, e da poco mi sono "fidanzata" con un ragazzo. Lui è molto preso da me, ma io non riesco a provare un grande affetto nei suoi confronti. Mi piace, però c'è qualcosa che comunque mi limita nel provare forti emozioni, forse perché per me non è scattata la scintilla o perché non è quello giusto per me?
Ma non è l'unico caso: infatti, provo poco affetto anche nei confronti di mia madre e dei miei fratelli (ormai con mio padre non ho più nessun tipo di rapporto).
Devo poi dire, che questa cosa, da un lato mi fa stare male, perché vorrei essere anche io come le altre persone in grado di vivere queste forte emozioni, da un lato però, me ne importa ben poco.
Qualcuno saprebbe aiutarmi?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Tomaselli Inserita il 02/03/2016 - 12:33

Ciao Brigida. Il non provare troppo trasporto per una persona può essere comprensibile e dovuto a moltissimi fattori. LE poche informazioni che dai prospettano tuttavia che non sia un problema sporadico, bensì una tua tendenza costante a "limitarti" nel coinvolgimento affettivo, anche verso persone a te vicine, come i familiari. Ti consiglio di darti la possibilità di investigare meglio questo blocco, e individuare quali possano essere le cause di questa ritrosia a lasciarti andare. Spesso relazioni precoci difficili e caratterizzate da insicurezza e delusioni ci portano a sviluppare forme di difesa inconscia rispetto alla possibilità di fidarci di chi ci sta accanto. A volte siamo noi stessi a non sentirci realmente "amabili", e per evitare frustrazioni rinunciamo a priori ad affezionarci agli altri, per timore di abbandoni e ferite . In ultimo storie personali complesse e difficili in alcuni casi portano a sviluppare forme di personalità caratterizzate da distacco ed alessitimia. Ti consiglio di esplorare quale sia la tua condizione.
I migliori auguri
Dott.sa Tomaselli