Sessuologia - Disturbi sessuali

Disagi psicologici
Sessuologia - Disturbi sessuali


La sessualità è una delle sfere più personali e private della vita di un individuo. Ognuno di noi ha preferenze o fantasie che talvolta possono sorprenderci o persino scandalizzarci, ma che di solito fanno parte del normale funzionamento sessuale. Quando invece fantasie o desideri hanno su noi stessi o sugli altri effetti indesiderati o dannosi, essi cominciano a qualificarsi come patologici. I disturbi sessuali possono dividersi in tre grandi categorie: disfunzioni sessuali, disturbo dell’identitià di genere e parafilie.

DISFUNZIONI SESSUALI

Disturbi del desiderio sessuale

  • Calo o mancanza del desiderio sessuale
  • Avversione ed evitamento del contatto con i genitali di un’altra persona

Disturbi dell’eccitazione sessuale

  • Disturbo dell’eccitazione sessuale femminile - frigidità
  • Disturbo maschile dell’erezione - impotenza

Disturbi dell’orgasmo

  • Disturbo dell’orgasmo femminile - anorgasmia
  • Disturbo dell’orgasmo maschile - eiaculazione ritardata
  • Eiaculazione precoce

Disturbi da dolore sessuale

  • Dispareunia (maschile e femminile) - dolore ricorrente e persistente durante l’atto sessuale
  • Vaginismo - spasmi involontari che rendono impossibile il rapporto sessuale

Per approfondire la tematica segnaliamo le linee guida sulle disfunzioni sessuali fornite dalla Fondazione Ginevrina per l'educazione e la ricerca medica.

Disturbo dell’identità di genere

La diagnosi è applicabile solo quando il desiderio di essere un membro del sesso opposto provoca disagio clinicamente significativo e compromissione di importanti aree del funzionamento della persona. La diagnosi non si dovrebbe porre nei confronti delle persone che sono a loro agio nel percepirsi come membri del sesso opposto.

Parafilie: perversioni sessuali


Sono un gruppo di disturbi in cui l’eccitazione sessuale viene suscitata da oggetti inusuali oppure da attività sessuali di natura inusuale. Le fantasie e gli impulsi hanno una durata di almeno 6 mesi. Alcune inchieste hanno dimostrato che molte persone occasionalmente fantasticano su alcune delle attività che descriveremo. La caratteristica principale di una parafilia è la presenza di fantasie, impulsi sessuali, o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti, ricercati per provare piacere e/o come unica modalità di piacere sessuale. Questi comportamenti provocano notevole disagio e possono manifestarsi in forme di violenza fisica/psicologica.

Feticismo: attrazione sessuale per un oggetto inanimato (scarpe, biancheria intima, calze, guanti...)
Travestitismo: eccitazione sessuale derivante dall’indossare abbigliamento del sesso opposto
Pedofilia: attrazione sessuale nei confronti dei bambini
Esibizionismo: esporre i propri genitali a uno sconosciuto non conseziente
Voyeurismo: guardare altre persone ignare mentre si spogliano o hanno rapporti sessuali
Frotteurismo: toccare in modo sessualmente orientato una persona ignara
Masochismo: eccitazione sessuale nel farsi infliggere dolore o umiliazioni
Sadismo: eccitazione nell’umiliare o infliggere dolore
Coprofilia: Eccitazione sessuale alla vista, all'odore ed al contatto con gli escrementi
Necrofilia: Attrazione sessuale nei confronti dei cadaveri

Su PsicologiOnline.net, attraverso l'aiuto degli specialisti, è possibile affrontare questo tipo di problematiche da un punto di vista psicologico. Non rimandare, contatta ora un professionista, fai la tua domanda e prendi appuntamento con serenità e fiducia.

Psicologi che trattano questo argomento