Test: soffri di attacchi di panico?

TEST: SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO?

Credi di soffrire di un disturbo da attacchi di panico? (DAP)


Rispondi alle domande del questionario di autovalutazione qui sotto per comprendere in forma preventiva e del tutto indicativa la pervasività dei tuoi sintomi.


Il test ti aiuterà a capire se sono presenti problematiche di tipo ansioso e se sia il caso di consultare uno Psicologo per richiedere un parere professionale.


Istruzioni


L’attacco di panico è considerato un’improvvisa ondata di paura o disagio (i sintomi raggiungono il loro picco nei primi 10 minuti) accompagnata da almeno quattro di questi sintomi:


  • battito cardiaco accelerato

  • dolore o fastidio al petto

  • brividi o vampate di calore

  • tremori

  • sudore

  • nausea

  • paura di perdere il controllo o di impazzire

  • vertigini o debolezza

  • affanno

  • allucinazioni

  • senso di soffocamento

  • formicolio


Rispondi ora alle seguenti domande:


1. Quanti attacchi di panico si sono presentati durante la settimana?

2. Se hai sofferto di attacchi di panico durante la settimana appena trascorsa, quanto sono stati dolorosi o spaventosi nel momento in cui si verificavano? (Qualora avesti sofferto di più di un attacco, dai una risposta basata sulla media dei vari attacchi).

3. Durante la settimana appena trascorsa, quanto ti sei preoccupato o hai provato ansia pensando a quando si sarebbe potuto presentare il prossimo attacco di panico? (Per esempio pensando di avere problemi legati alla salute fisica o mentale o che potrebbero causarti imbarazzo a livello sociale)

4. Nel corso della settimana appena trascorsa, hai evitato determinati luoghi o situazioni (ad esempio cinema, luoghi affollati, trasporti pubblici, tunnel, ponti, centri commerciali, solitudine) o ne hai avuto paura (ti sei sentito a disagio o hai cercato di evitarli o abbandonarli) per il timore di poter avere un attacco di panico? Ci sono altre situazioni che avresti voluto evitare o di cui avresti avuto paura per il timore di poter avere un attacco di panico? Se la risposta ad entrambe le domande è sì, per favore indica quanto hai evitato e temuto queste situazioni nel corso della settimana appena trascorsa.

5. Nel corso della settimana appena trascorsa hai evitato determinate attività (es. esercizio fisico, rapporti sessuali, docce o bagni caldi, prendere il caffé, guardare un film d’avventura o horror), ne hai avuto paura, ti sei sentito a disagio o hai cercato di evitarle o abbandonarle perchè ti hanno causato delle sensazioni simili a quelle di un attacco di panico o perchè temevi ti avrebbero causato un attacco di panico? Ci sono altre attività che avresti evitato o di cui avresti avuto paura per lo stesso motivo se si fossero presentate nel corso della settimana? Se la risposta ad entrambe le domande è sì, per favore indica quanto hai evitato e temuto queste situazioni nel corso della settimana appena trascorsa.

6. Nel corso della settimana appena trascorsa, i sintomi elencati in precedenza (panico, preoccupazione e paura di situazioni e attività) quanto hanno interferito con la tua abilità di lavorare o di gestire le responsabilità in ambito domestico (qualora il tuo lavoro o le responsabilità domestiche avessero subito una riduzione nel corso della settimana trascorsa, rispondi spiegando in che modo ti saresti comportato qualora le responsabilità fossero rimaste invariate).

7. Nel corso della settimana appena trascorsa, quanto hanno interferito con la tua vita sociale gli attacchi di panico, la preoccupazione dovuta agli attacchi e la paura di situazioni ed attività? (Se non hai avuto occasione di socializzare nel corso della settimana passata rispondi indicando come ti saresti comportato qualora ne aveste avuto l’opportunità.)

Il risultato del test non è sufficiente per una diagnosi; si rimanda ad una valutazione specialistica