RunaHex domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 13/11/2014

Alessandria

Ho paura di essere lasciata

Salve,
ho 18 anni e sono fidanzata da due anni con un ragazzo che ha un anno in più di me, abbiamo vissuto questi due anni molto felicemente ma da circa un mese io provo una sensazione strana nei suoi confronti. Ho perennemente paura che mi possa lasciare da un momento all'altro e ho quasi paura a stare insieme a lui perchè penso costantemente che potrebbe ferirmi, nonostante mi dimostri che mi ama ogni giorno e ciò influenza anche la mia relazione con le altre persone in quanto mi sento ogni giorno come se fossi "depressa", inoltre da quando mi sento così non riesco più a riposare bene in quanto mi sento tormentata da un senso di tristezza perenne. Vorrei sapere cosa dovrei fare per smettere di sentirmi cosi

  6 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Inserita il 22/11/2014 - 09:26

Salve, le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta che la possa aiutare nella esplorazione delle sue emozioni. L'instaurarsi di un legame affettivo profondo, come sembra essere quello da lei descritto e che sta vivendo con il suo fidanzato, richiama dinamiche antiche che si rifanno alle nostre primissime relazioni e riattivano vissuti di cui non siamo e non siamo mai stati consapevoli, ma che al momento presente, nel loro manifestarsi, richiedono una attenta osservazione per poterne trovare i significati, la loro stessa comprensione. I sintomi che lei manifesta le stanno dicendo qualcosa: li ascolti, con fiducia e li prenda come l'input per poter fare un percorso di crescita emotiva, assieme ad un/a bravo/a psicoterapeuta. Un cordiale saluto,
dott.ssa Annalisa Sammaciccio
www.annalisasammaciccio.com

Dott.ssa Valentina Domingo Inserita il 24/11/2014 - 23:56

Cara utente,mi colpisce la giovane età, l'insicurezza ma allo stesso tempo la voglia di interrogarsi e mettersi in discussione.Credo che la sua situazione andrebbe indagata e approfondita in un percorso psicologico in cui potrebbe individuare l'origine dell'insicurezza che caratterizza il suo modo di vivere il suo rapporto amoroso ma che non credo sia direttamente legato ad esso..

Dott.ssa DANIELA SIRTORI Inserita il 25/11/2014 - 11:56

Manifestare un disagio e cercare delle risposte è un ottimo punti di partenza per affrontare un problema. Qualche volta preoccuparci per qualcosa che potrebbe accadere ci predispone a reagire come se ci trovassimo in quella situazione e questa modalità si traduce in ansia apparentemente immotivata. Parta da qui approfondisca meglio il problema. Le sarà molto utile anche per il futuro. Dssa Daniela Sirtori

Dott.ssa sara ingrosso Inserita il 24/11/2014 - 21:07

buongiorno, la situazione che descrive presenta diversi punti che andrebbero chiariti in un colloquio più approfondito. dovrebbe cominciare a riflettere su cosa è cambiatoin questi ultimi periodi, non solo nella storia di coppia. Ci sono decisioni da prendere? è successo qualcosa che la ha turbata? sono avvenuti comabiamenti importanti?

Dott. Gianni D'Arcangelo Inserita il 24/11/2014 - 14:19

Cosa dovrebbe fare è una bella domanda a cui forse a 18 anni è ancora presto rispondere. Viva la sua relazione con tutte le sue sfumature. Anche questo vissuto che lei avverte con apprensione servirà alla sua crescita.
Dott. Gianni D'Arcangelo

Dott.ssa Camilla Marzocchi Inserita il 21/11/2014 - 15:35

Gentile utente,
la situazione che segnala potrebbe essere legata a molte variabili diverse, che andrebbero approfondite meglio attraverso un colloquio.

Spesso un cambiamento repentino dell'umore, anche in assenza di eventi negativi scatenanti, può portare con sé pensieri ed emozioni negative come quelle che ha descritto. L'insonnia, la stanchezza intensa e una generale sfiducia nelle relazioni per lei importanti possono validi campanelli d'allarme da osservare, qualora la situazione non cambiasse nelle prossime settimane.

Le consiglio in tal caso di cercare un terapeuta cognitivo-comportamentale nella sua zona, che possa aiutarla ad approfondire meglio l'inizio di questo malessere e a trovare insieme una possibile soluzione.

Spero di averla aiutata,
Camilla Marzocchi