Alessia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 04/09/2015

Ancona

La mia relazione e l'ansia

Buongiorno,
sono una ragazza di 18 anni e sono fidanzata da quasi tre anni con un ragazzo di 24. La nostra storia ha avuto alti e bassi ma bene o male ce la siamo sempre cavata. A giugno lui inizia ad essere più staccato e mi chiede una settimana di pausa senza vederci nè chiamarci. Io non riesco a sopportare questa settimana così e già al secondo giorno mi faccio risentire. A luglio lui mi lascia definitivamente, non vuole più vedermi né sentirmi, scappa via da me. Inizia così un periodo in cui non mangio più, dimagrisco 4 kg e penso sempre a lui. Ho sempre il cellulare tra le mani e non riesco a far passare il tempo. Lo chiamo sempre e cerco di risolvere. Ho avuto anche dei momenti in cui non riuscivo a pensare e piangevo e ripetevo continuamente a mia madre le solite tre parole.Ho cercato anche di farmi del male perché non resistevo più, ma avevo troppa paura del dolore e fortunatamente mi sono fermata. In quel periodo mi sono sentita persa e sono stata sommersa dai rimpianti e dal fatto che non potevo più averlo. Alla fine lui acconsente a rivederci dopo quasi un mese d'inferno per me e dopo alcuni giorni ritorna tutto apposto. Agosto è stato stupendo e siamo stati benissimo insieme. MI ha spiegato che ha fatto così perché era agitato per il lavoro e perché voleva del tempo per sé che io non gli davo. Ora però ho sempre paura che possa finire, perché lui a giugno ha fatto così senza darmi nessun preavviso. Piango sempre e a volte ho degli attacchi d'ansia e non riesco a calmarmi in nessun modo, ho paura di essere lasciata, di non essere alla sua altezza, di essere brutta. Non ho hobby, non riesco a trovarne. Ogni cosa che faccio la faccio per lui, anche prendere voti alti a scuola. Quando ho questi momenti d'ansia non riesco a pensare ad altro, mi vengono in mente solo cose brutte e il tempo non passa. Lui ha cercato di tranquillizzarmi ma non c'è riuscito e si sta stancando del mio pessimismo. Cosa posso fare per star meglio? Secondo lei è una forma di ossessione verso di lui? Cosa posso fare per migliorare la nostra relazione?
La ringrazio, cordiali saluti.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 11/09/2015 - 15:46

Gentilissima,

l'errore che commettono molte persone, specie le donne, è di annullarsi per il proprio partner, togliendo cura, tempo e spazio a sè.
Questo avviene chiaramente per un tuo bisogno che sarebbe opportuno approfondire mediante un consulto de visu con uno specialista.

Resto a disposizione
Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale e terapia di coppia a Napoli Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Annalisa Scarpini Inserita il 13/02/2016 - 19:02

Gentilissima,
questo ragazzo sembra essere davvero molto importante per Lei, così importante che tutto sembra ruotare intorno a lui anche il valore che da a se stessa e le cose che fa. Quello che le è successo quando vi siete lasciati e la sua paura attuale di riperderlo andrebbe approfondita attraverso dei colloqui con uno psicologo per comprendere meglio da dove deriva questa angoscia e acquisendo degli strumenti per impararla a gestire.

Dott.ssa Annalisa Scarpini