AnonimaTriste domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/07/2015

Firenze

Solitudine sentimentale

Sono una ragazza di 24 anni e mi sento triste perché fino a ora non ho mai trovato una persona per me. So di esser giovane, ma vedendo come vanno le cose e com'è la mia persona non vedo speranza per il futuro (sommato a questo sottolineo che questo mondo fatto di social network e siti d’incontri non mi piace proprio). In generale non provo facilmente interesse per gli uomini per questioni sia di aspetto che di carattere. Non sono troppo esigente, ma neanche mi va di uscire con una persona che non m’interessa affatto. Quelle poche volte che mi sono sentita interessata a un uomo non sono MAI stata corrisposta e questa cosa a lungo andare mi rende frustrata. Vedo le mie coetanee che a questa età hanno già avuto più di un partner e io invece continuo ad essere triste perché mi sento sola. A tutto ciò si aggiunge il fatto che non mi diverto più quando esco nei soliti locali, sto crescendo e sento sempre di più il bisogno di qualcosa di diverso, di più serio. Aggiungo che sono innamorata di un uomo con il quale sono entrata in intimità, ma ovviamente non mi corrisponde e questo non fa altro che abbassare ancora di più la mia autostima. Non faccio altro che domandarmi perché questa “sfortuna sentimentale" sia toccata proprio a me.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 28/07/2015 - 18:23

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentilissima,

come possiamo aiutarla? Ho la sensazione che voglia essere solo un pò rassicurata, ma non credo le servirebbe a molto.
Si dia più possibilità...di conoscere persone nuove ad esempio, e si goda i suoi 24 anni. Difficile?

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale e di coppia
Napoli Soccavo - Pompei - San Giuseppe Vesuviano
www.psicodialogando.com

Dott. Egidio Bove Inserita il 29/07/2015 - 15:55

Fano
|

Ciao. Si intravede dalle tue parole la tristezza del mondo che stai vivendo. Ti senti sola, hai la sensazione che intorno a te le cose vadano diversamente da come le vivi tu, percepisco che ti senti in qualche modo diversa dagli altri. Può capitare di innamorarsi di persone che non ci corrispondono, ma se questa è un'esperienza che hai vissuto diverse volte, la cosa è diversa. Provi interesse per chi non vuole entrare in una relazione piena con te. Come mai? Io non parlerei di "sfortuna sentimentale". Ognuno costruisce il suo mondo, non ce ne rendiamo conto, ma giorno dopo giorno costruiamo il mondo in cui abitiamo. A volte questo mondo può procurarci sofferenza, magari ci sentiamo tristi in questo mondo, ma forse questo mondo ci fa sentire anche al sicuro, magari ci permette di non avere a che fare con cose che, per qualche motivo, ci spaventano. Voglio solo farti riflettere sul fatto che forse non è un caso che continui a vivere relazioni di un certo tipo. Forse tu fai qualcosa, anche se non te ne rendi conto, per costruire le relazioni in cui stai o non stai. Magari potresti iniziare un percorso che ti faccia comprendere cosa ti spaventa nel rapporto con gli altri. In ogni caso, ti auguro di riuscire a sentirti prima o poi partecipe del mondo che vivi. In bocca al lupo!

Dott.ssa Stefania Valagussa Inserita il 31/07/2015 - 09:39

Gentile Anonimatriste,
dalle sue parole emergono stanchezza e rassegnazione. Emerge anche una tendenza a concentrarsi e a stare molto sugli altri...riparta da sè. Si conceda la possibilità di scoprirsi e riscoprirsi, di vedere e mostrare le sue potenzialità e risorse, coltivi i suoi interessi e passioni, si conceda del tempo e delle attenzioni e poi si sperimenti nelle relazioni sociali di differente natura. Riscopra il piacere di stupire e stupirsi nell'interagire con qualcun altro accantonando aspettative e modelli ideali da perseguire.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa