Stella domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 18/01/2017

Milano

Rapporto genitori figli

Buongiorno,
Mia figlia ventenne si è diplomata l'anno scorso. Da quel momento passa 3/4 giorni a settimana a casa del ragazzo. A me non va bene. Deve prendere una scelta. O vive da noi (io ho altri 2 figli anche) o va a convivere con lui. Ho paura che dicendole così si arrabbi e vada definitivamente da lui per ripicca. Vorrei prendesse una scelta. Al momento lei è a casa tutto il giorno a far nulla e non sta neanche cercando seriamente un lavoro. Probabilmente preferisce stare a casa del ragazzo perché noi le stiamo facendo pesare questa cosa dell'impegnarsi a fare qualcosa e non buttare via un anno. Come farglielo capire?

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 12/04/2017 - 18:07

Cara Stella,
comprendo la sua preoccupazione da mamma. Dalla situazione che descrive personalmente non credo che sua figlia stia cercando una convivenza ma che si trovi in un momento di difficoltà anche rispetto al suo futuro.
L'insistenza che i genitori possono avere in alcuni momenti non le giova e cerca riparo in altri lidi.
Potrebbe rivolgersi ad un professionista per trovare la sua strada sia lavorativamente che sentimentalmente. Provi a parlargliene.
Resto a disposizione
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa e Consulente Sessuale
Arluno (MI)

Dott.ssa cristina collari Inserita il 19/01/2017 - 14:48

Buongiorno Stella.Avviare una convivenza è un passo importante che dovrebbe basarsi su fondamenta solide, difficile che le cose possano funzionare tra questi ragazzi partendo dalla convivenza per poi capire cosa fare della propria vita. Parlate con vostra figlia e cercate di capire innanzitutto cosa vorrebbe per lei nel suo futuro e se lei non sa prendere una decisione significa che i genitori devono sostenerla per capire da dove si inizia a costruire la "casa": dal tetto o dalle fondamenta?" Rimango a disposizione per ulteriori consulenze.
dott.ssa Cristina Collari
psicologa psicoterapeuta a Trieste

Dott.ssa Leonia Paola Cazzaro Inserita il 19/01/2017 - 14:08

probabilmente sua figlia sta vivendo un momento di stallo nel suo processo di crescita. non deve essere semplice nemmeno per lei: penso che sua figlia non si sta muovendo attivamente per la ricerca di un lavoro perché ancora non ha ben chiaro chi è e cosa vuole fare nella sua vita.
potrebbe aver bisogno un supporto per arrivare alla definizione della sua identità e a mettere a fuoco quali siano gli ostacoli che sta trovando nel suo percorso di crescita.