Francesca  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 05/05/2018

Catanzaro

Sono sola...

Salve, sono una ragazza di 25 anni. Quando ero più piccola avevo parecchi amici.. non ho mai sofferto di solitudine.. crescendo ho perso parecchie amicizie.. anche una iniziata tra i banchi delle scuole medie e che è durata diversi anni.
Tutto è iniziato all'età di 14 anni più o meno..
Ho sempre cercato di stare vicino alle persone, di essere presente nei loro momenti difficili.. ma nessuno mi cerca per un'uscita.. per passare un pò di tempo insieme.. succede davvero raramente.
Sono stata fidanzata per 7 anni.. e lui ad un certo punto è sparito (2 mesi fa circa) a causa della mia forte gelosia per un precedente tradimento..
Non ho nessuno.. credo per colpa mia.. forse durante questi anni avrei dovuto organizzare più uscite con le mie "amiche" (che in fondo sono solo conoscenti).. non lo so..mi sento un pò una nullità.. passo i sabati e le domeniche sola a casa.. oppure esco sola...
Con una ragazza forse è successo proprio questo.. ci siamo allontanate dopo che ho iniziato a sentirmi con lui.. ma io ricordo bene che più volte cercavo di organizzare in giorni diversi dal sabato (dato che lui lavora e il sabato era l'unico giorno in cui potevo vederlo).
Boh.. ho sempre combinato casini.. forse...
Ho problemi a relazionarmi con chiunque.. anche sui luoghi di lavoro..
Quando cerco di aprirmi.. di essere socievole.. le persone si allontanano.. Molti hanno un cattivo giudizio su di me.. perchè puntualmente faccio o dico qualche cosa che non va.. sono diventata talmente insicura che non riesco neanche a salutare la gente e mi scambiano per una maleducata.
Sono arrivata alla conclusione che sono io a non piacere a nessuno perchè ho un modo di pormi.. un modo di parlare.. un modo di essere inadeguato..
Non ce la faccio più davvero così..

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 05/05/2018 - 13:48

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Francesca,
Da ciò che narra, mi sembra che il suo senso di inadeguatezza necessiti di un approfondimento più ampio di quello che si può fare in questo spazio.
È importante comprendere come mai si percepisca "inadeguata" e sia convinta di "non piacere a nessuno".
Ha avuto modo di verificare ciò chiedendolo direttamente alle persone interessate o è una sua ipotesi/deduzione derivante dai loro comportamenti?
Può valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo per approfondire meglio queste dinamiche e la percezione che ha di sé, aspetti da cui origina la sensazione di malessere che ha descritto.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Katjuscia Manganiello Inserita il 07/05/2018 - 16:28

Gentile Francesca,
penso che dopo 7 anni di fidanzamento è normale trovarsi un po' soli e impacciati nelle relazioni poichè non sei più abituata da tempo a socializzare senza la presenza di qualcuno accanto. Per questo è importante che tu ti dia un po' di tempo per ricominciare a muoverti tra le relazioni e creare nuovi legami cercando di non giudicarti negativamente.
Le critiche negative che rivolgi a te stessa ti fanno sentire sempre più inadeguata e non è questo che ti serve. Prova a non giudicarti e allo stesso tempo prova a capire cosa desideri (quali amici vuoi frequentare, se ne vuoi conoscere di nuovi, se vuoi migliorare alcune relazioni, se vuoi migliorare il tuo approccio con gli altri, ..).
Una volta che hai identificato i tuoi desideri prova a svilupparli in un modo nuovo dove il giudizio ti serve solo a capire se stai andando nella direzione desiderata oppure no. Ogni volta che ti senti insoddisfatta prova a cambiare qualcosa in quello che fai.
Se questo percorso pensi di non riuscire a farlo da sola allora inizia una breve terapia, anche on-line, per essere accompagnata a raggiungere la serenità nelle relazioni. Vedrai ne sarai ampiamente ricompensata.
Un caro saluto, dr Katjuscia Manganiello