aliceinwonderland domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 27/01/2015

Napoli

angosciata e paura di morire o impazzire

salve,mi chiamo vanessa e ho 21 anni e credo di soffrire di depersonalizzazione e derealizzazione.aimè due anni fa caddi in uno stato depressivo che mi scombussolò tantissimo,i miei familiari mi dicevano che era dovuto a bassa stima di me stessa,in ogni modo una volta iniziato il liceo la depressione scomparì.Quest’anno a giugno all’improvviso mi venne una crisi di ansia/panico mentre ero a danza e presa dalla paura pensai che quel periodaccio di due anni prima si stesse ripresentando.(per me fu un trauma),nel corso dei mesi successivi ho avuto un’alternanza di crisi di panico e paranoie della serie ” potrò mai impazzire?morire?potrò mai farmi del male?fare del male?potrò mai più guarire?la vita che senso ha se poi tutti un giorno moriremo?la vita cos’è?chi sono io?ecc.. fino al punto di arrivare qui nello stato in cui mi guardo mi ascolto parlare e nn mi sento più me stessa,sn una persona estranea,non mi riconosco,la vita mi sembra innaturale,un film,e io sn un’attrice. ho il timore di nn guarire più,io nn so se si tratta ancora di depressione,in ogni modo ho troppa paura di impazzire e di farmi del male.ogni giorno diventa sempre più pesante e angoscio,guarirò mai?supererò questa fase? :(

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 01/02/2015 - 20:38

Gentile Vanessa,

la verità è che è difficile superare questa "fase", come la chiama lei, se aspetta che passi spontaneamente senza farsi aiutare da un esperto.
Come mai dice di aver sofferto di depersonalizzazione e di derealizzazione? Chi glielo ha detto e, soprattutto, con chi ne ha parlato finora?

La saluto calorosamente, invitandola a consultare uno psicoterapeuta della sua città.

Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale, di coppia, familiare
www.pscodialogando.com/

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 29/01/2015 - 22:51

Cara Vanessa,
premetto che non sono un'amante delle diagnosi "fai da te": prima di parlare di depersonalizzazione e derealizzazione bisognerebbe davvero approfondire la tua storia e questo potrà esser fatto solo da un professionista e mai da sola.
In secondo luogo mi piacerebbe sapere se quella che tu definisci come "depressione" sia stata diagnosticata e superata con l'ausilio di uno specialista o se, semplicemente, fosse un momento superato con il passare del tempo e dell'età.
Nonostante queste piccole accortezze credo che i pensieri odierni abbiano bisogno di un'approfondita valutazione: ti consiglio pertanto di non scoraggiarti e di parlarne con i tuoi genitori e considerare, assieme a loro, l'idea di consultare uno specialista nella tua città Sono certa che sarai in grado, con il giusto aiuto, di superare questo momento così delicato.
Un caro saluto ed un forte in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com