Dhana domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 04/07/2017

Viterbo

Ho bisogno di aiuto?

Salve sono una ragazza di 24 anni e vivo la mia vita nell'ansia poichè mi mancano pochi esami ma non riesco proprio a darli ho un blocco emotivo a tal punto che solo varcare l'entrata dell'università mi fa stare male..In più sono diversi anni che cerco un lavoretto per pagarmi gli studi ma con scarsi risultati...questa situazione mi destabilizza non riesco più a capire quale sia il mio obiettivo, il mio scopo..se continuare a ''sopravvivere'' così nella speranza che un giorno possa finire questi benedetti esami o stravolgere completamente la mia vita nella speranza di tornare a essere felice...quello che mi preme di più è che non mi sto godendo i miei 24 anni perché in questo momento non sono per nulla felice.. a volte quando mi chiedono di uscire ci penso due volte perché è un periodo della mia vita in cui mi sono chiusa a riccio e tendo a rimanere sempre dentro casa peggiorando la situazione. secondo voi ho bisogno di una consulenza o è solo un periodo passeggero da cui devo uscirne da sola? Grazie in anticipo!

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Inserita il 05/07/2017 - 08:51

Buongiorno Dhana,
certamente qualche seduta di sostegno psicologico , non le farebbe male e potrebbe aiutarla a superare questa empasse. Quattro esami non sono tanti e lei è vicinissima alla meta. Non si abbatta , si prenda eventualmente un periodo di riposo e poi riprenda. Studiare è un pò come mangiare e all'università occorre divenire dei "mangioni" con buone digestioni, poichè tutto ciò che si va assimilando deve essere mentalmente digerito e non è sempre facile. A volte si arriva a saturazione e allora occorre un periodo di decompressione prima di riprendere il proprio impegnativo lavoro. Questo intervallo di tempo potrebbe essere ottimale per riflettere sul suo futuro con l'ausilio di un collega psicoterapeuta che la aiuti a ritrovare il suo equilibrio e quella motivazione che oggi le sembra perduta.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli.
Parma

Dott. Giacomo Aliberto Inserita il 10/07/2017 - 09:49

Gentile Dhana, la sua condizione è molto più frequente di quanto possa immaginare, anche se i motivi per ogni individuo che si trova in questa condizione possono essere diversi....molti anni fa ho svolto il mio tirocinio post laurea presso il Centro Orientamento e Tutorato dell'Università di Palermo dove esisteva (ed esiste ancora) un servizio di counseling psicologico per aiutare e sostenere gli studenti universitari che, come lei, attraversano un periodo di blocco nello studio. Il servizio era erogato da psicoterapeuti che svolgevano un tot numero di sedute per focalizzare il problema dello studente ed aiutarlo a individuare un'aspetto su cui lavorare...ovviamente non è un percorso di psicoterapia e probabilmente non è detto che lei abbia voglia e bisogno di questo in questa fase della sua vita. Ma considerando che sono anni che, come dice, cerca un lavoro per pagarsi gli studi, potrebbe essere un'ulteriore carico per lei immaginare di pagare una consulenza. Provi, dunque a vedere se la sua Università eroga servizi analoghi dove possibilmente potrebbe andare gratuitamente o comunque con tariffe adeguate al reddito. Anche dai periodi passeggeri se ne può uscire più forti grazie ad un sostegno e non pensando di dover fare tutto da soli. Stia bene.
Cordialmente,
Dott. Giacomo Aliberto
Palermo

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 05/07/2017 - 08:54

Salve Dhana, non ci dice da quanto tempo si trova in questa situazione di malessere e di “blocco”. Comunque da come ce la descrive a me sembra una condizione di disagio abbastanza forte e se è effettivamente così non vedo perché dovrebbe aspettare…. anche perché limitarsi a “sopravvivere nella speranza” che un giorno tutto cambi magicamente potrebbe essere una strategia del tutto inadeguata.