Fender  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/04/2018

Bari

Solo delusione?

Ciao, Ho già scritto per una richiesta di consulenza in passato ma lo faccio una seconda volta seppur per un motivo meno serio ma spinto da curiosità e ansia che mi accompagna da un paio di giorni ... Sono un ragazzo di 30 anni fidanzato da un anno con una ragazza un po’ più giovane di me (23)... ho chiesto informazioni in passato circa una possibile DOC da relazione e ho anche seguito un percorso di terapia breve strategica per capire quali fossero le dinamiche che mi spingevano ad avere dubbi ansiosi sulla mia relazione .. da circa 4 mesi a questa parte non ho più consulti e la mia storia procede abbastanza bene seppur con qualche momento forse plausibile di “smarrimento”... ho imparato che lasciar correre aiuta a vincere contro qualsiasi ossessione/dubbio... anche se a volte è difficile applicare il concetto ... ad ogni modo vengo al dunque ... non ho mai avuto dubbi sulla fedeltà della mia ragazza e non nè ho nemmeno ora ... mi sono sempre fidato di lei si può dire ciecamente e non mi hai mai dato modo di dubitare di lei ... è una ragazza seria che mi ha sempre dimostrato quanto fossi importante per lei ... ci siamo anche lasciati per un mesetto a seguito di una mia crisi (da qui il dubbio sul doc) dove entrambi abbiamo manifestato qualche dubbio sul proseguire della storia...siamo poi tornati insieme come si dice "più forti di prima"... tutto da 4 mesi come dicevo fila più o meno liscio ... l’altra sera per caso mentre era con il suo cell sui social e parlavamo entrambi con una sua amica, mi sono imbattuto in una conversazione che lei ha avuto con una sua vecchia storia adolescenziale con cui ha mantenuto un rapporto di amicizia...questa conversazione si è sviluppata in modo sporadico nei mesi, per lo più nel periodo in cui ci siamo allontanati... ho notato però una certa confidenza nei messaggi, confidenza che lei non ha mai manifestato con nessun altro ragazzo (cosa che ha sempre motivato la mia stima nei suoi confronti)...nei messaggi non c'era nulla di esplicito ovviamente ma ho letto tra le righe una confidenza tra i 2 (forse più da parte della mia ragazza)...la mia reazione è stata ovviamente pessima (seppur non mi reputi una persona estremamente gelosa, direi il giusto; lei lo è più di me, se fosse capitato il contrario sarebbe crollato l'universo), non se più per il fatto che io non abbia mai saputo di questo "contatto" o più per il fatto che non mi aspettavo una cosa del genere da lei (per intenderci dal suo punto di vista sono io il latin lover).
Lei si è davvero dispiaciuta per l'accaduto e mi ha detto in tutte le maniere che ha fatto ciò senza pensarci e solo in momenti di noia...io mi sono sforzato di capire anche se ancora non mi spiego come sia possibile non badare a certe cose, specie se si è estremamente gelosi già a propria volta...
Ora, io so che si tratta di una situazione puerile e che un (spero di poter dire) uomo di 30 anni non deve badare a queste cose, ma dalla sera in cui c'è stata questa litigata (2 giorni fa) io mi sento estremamente deluso e sento che qualcosa si è incrinato...siamo stati i giorni di festa in compagnia di amici e mi sforzavo di starle vicino, non sentivo "attaccamento" nei 2 confronti...oggi anche peggio, ho dormito malissimo e mi sono alzato con la maledetta ansia che mi accompagnava nei periodi di picchi di quello che ho definito doc e non riesco ad essere sereno e ad essere tranquillo con lei (anche se non le ho detto di come mi sento oggi ed il motivo)
Mi chiedo:
è solo questione di tempo? devo metabolizzare questa piccola delusione?
Perchè questa bruttissima sensazione? quasi di allontanamento?
COme si fa a passare dal pensare a progetti di vita insieme a questa sensazione di rottura totale?
è tutto legato al mio essere ossessivo nei contesti relazionali?
Vi prego rispondetemi, non sto bene
Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 07/04/2018 - 10:05

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Fender,
Da ciò che racconta mi sembra di capire che il suo Doc è ancora attivo,non è stata compresa la funzione che esso assolve nella sua vita e il suo significato, ecco perché ancora oggi prova ansia.
Quindi comprendo il suo disagio rispetto al comportamento della sua ragazza,che non può essere "metabolizzato" ripetendosi semplicemente che "lasciar correre aiuta a vincere i dubbi". Infatti i suoi dubbi attuali si collegano alla mancanza di sicurezza che sperimenta nel contesto della sua relazione affettiva. Come mai non può fidarsi della sua ragazza? Le è già successo in passato con altre ragazze?
L'assenza di fiducia nel partner giustifica la sua sensazione di non "attaccamento", ma ora per lei è importante comprendere come mai ciò accade. Ciò è importante perché anche se lei stabilisse una relazione con un altra ragazza, i meccanismi che ha descritto ora sarebbero simili e si troverebbe a soffrire nuovamente.
Quindi può valutare la possibilità di rivolgersi nuovamente ad uno psicologo per approfondire questi aspetti.
Le auguro di risolvere per il meglio la sua situazione.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)