Clotilde domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 14/03/2018

Felicemente fidanzata ma penso al mio ex

Sono una ragazza di 22 anni e da quasi 7 mesi sono fidanzata con un ragazzo stupendo. Con lui c'è molta complicità mentale, è bello intelligente e non litighiamo praticamente mai. Tuttavia sempre più frequentemente mi ritrovo a pensare al mio ex, a sognarlo e a addirittura sperare di incrociarlo. Con il mio ex siamo stati insieme 2 anni, una relazione super intensa ma piena di alti e bassi ed è finita perchè in un periodo litigavamo troppo (non perchè non c'erano i sentimenti). Ci siamo lasciati un anno fa, ho passato i primi mesi con la rabbia dentro ma ora che mi è passata sono curiosa a voler capire come è diventato ora e come staremmo insieme, anche se ho paura di rovinare tutto.Le poche volte che l'ho sentito (perchè anche a lui manco e a volte mi cercava) avrei voluto raccontargli un sacco di cose, ma so che ora sono fidanzata e non è il caso.
Fino a che punto è normale pensare ad un ex? è normale essere felicemente fidanzata e a modo mio amare la persona con cui sto ora ma pensare all'ex che si aveva amato con tutta se stessa? Cosa faccio?

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 14/03/2018 - 21:29

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Clotilde,
Da ciò che ha raccontato ,mi sembra che la storia con il suo ex sia stata interrotta più che altro perché non disponevate degli strumenti necessari a gestire i conflitti che sono circostanze sane e vitali per una coppia. Il litigio consente infatti alla coppia di ridefinire spazi e ruoli in modo da concordare di volta in volta le rispettive posizioni. quindi se gestito efficacemente, rinforza l'alleanza della coppia.
Detto ciò,mi sembra che la sua difficoltà nel gestire il conflitto l'abbia indotta a scegliere un ragazzo opposto al primo che è quello attuale con cui non litiga mai,quindi è una relazione in cui si evita lo scontro/confronto.
Forse è per questo che il suo pensiero va al suo ex: una relazione interrotta nonostante l'amore e nella quale percepiva il contatto autentico con l'altro,nonostante la fatica delle liti.
Ci pensi.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Liliana Lamanna Inserita il 21/03/2018 - 13:17

Buongiorno Clotilde,
una storia durata due anni, soprattutto ad un'età così giovane,lascia una traccia profonda. Da quanto scrive, è evidente che il suo ex sia stato una persona importante nella Sua vita, ed è per questo possibile che rimanga per lui dell' affetto collegato a tanti bei momenti vissuti insieme: questo non significa dover rimanere intrappolati nel passato, ma poter guardare con maggior fiducia e consapevolezza al futuro.E’ importante infatti che i bei ricordi passati non le facciano dimenticare i limiti che aveva chiaramente evidenziato nella precedente relazione e non la portino a rimettere in discussione le scelte fatte.
Le auguro di cuore di poter vivere intensamente e con gioia ogni momento di questa nuova relazione.

Dott.ssa Annalisa Corbo Inserita il 15/03/2018 - 02:46

Buongiorno Clotilde,

Lei ha vissuto una relazione molto viva anche se conflittuale e oggi, che ha scelto una relazione meno conflittuale e basata maggiormente sul raziocinio e il buon vivere, pensa al suo ex... che tante emozioni, nel bene e nel male, le faceva provare. Lei chiede se è normale amare il proprio ragazzo e pensare al precedente e le rispondo di sì: ogni relazione porta con sé un bagaglio di emozioni che sono uniche e per questo, la persona con cui si vivono hanno tutte un significato speciale per noi, anche se in misura diversa. Lei è una ragazza giovane e come tale immagino si trovi per la prima volta in questa situazione e se fosse nel mio studio ora le farei molte domande per ascoltare la sua storia, comprendere la cultura delle relazioni della sua famiglia, i suoi obiettivi nella vita, la qualità del suo sentirsi amata. Quindi, dato che in studio non siamo, la lascio con uno spunto: la vita e le persone cambiano e con esse le relazioni e le relazioni, più che di perfezione, sono fatte di acquisizioni (a volte faticose e sofferte) di consapevolezze sempre diverse, giorno dopo giorno. Tutto ciò e la sua crescita, come essere umano e come donna. Guardi all'oggi e al domani, il passato è un bagaglio prezioso che la illuminerà.
Le auguro una vita piena e felice

Annalisa Corbo (Cornaredo -MI)

Dott.ssa Serena Fuart Inserita il 14/03/2018 - 18:11

Più che normale o meno, occorre chiedersi se si sente bene in questa situazione. Lei come si sente? Il pensiero di stravolgere tutto e tornare con il suo ex come la fa sentire? E di lasciare invece tutto com'è? Le consiglio dei colloqui con uno psicologo o psicologa per capire cosa la porta a pensare così tanto, a quanto dice, al passato e qual è il suo reale desiderio