Sara domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 07/11/2017

Pisa

Innamorata e confusa

Ciao , ho 25 anni , e ho un enorme “ groviglio da sbrogliare “. Vi chiedo di andare oltre e non giudicare le mie azioni , che riconosco essere davvero riprovevoli.
Sono fidanzata da 6 anni con un ragazzo , conviviamo da 5. Siamo a tutti gli effetti come una coppia sposata. Il problema è che dopo tante crisi e alti e bassi , il mio amore per lui è svanito. Stiamo ancora insieme , perché da codarda non riesco a lasciarlo. Tutto questo mi stava soffocando , fino a 2 mesi fa , quando ho conosciuto un ragazzo. Molto simile a me , c’è stata subito molta intesa , mi sembrava di conoscerlo da sempre. Anche lui fidanzato da tanti anni. Abbiamo iniziato ad uscire con nostri amici in comune ( senza rispettivi partner ) e una battuta tira l’altra , lui ha cominciato a flirtare con me. Ha iniziato a cercare il contatto fisico e a farmi capire che voleva “ di più “. Dopo un mese di continue provocazioni , ammette di essere molto attratto fisicamente da me e che voleva avere una relazione basata solo sul sesso. Ho accettato , perché in fondo sentivo che era quello di cui avevo bisogno. Per due settimane quindi cominciamo ad essere più intimi ( senza avere un vero e proprio rapporto sessuale e senza mai baciarsi , cose che mi avevano in qualche modo insospettiva che qualcosa non andava ) mi fa entrare a lavorare per la stessa azienda dove lavora lui , diventando il mio tutor. Mi sentivo finalmente libera , bene , ed ero felice come non lo ero da anni ormai. Fino a qualche sera fa. Mentre andavamo a lavoro insieme , lo vedo teso e nervoso. Inizialmente non mi ha voluto dire il motivo , poi ha confessato. È stato come ricevere una coltellata in pieno petto. Mi dice che con la fidanzata è in atto una crisi che ormai va avanti da anni e che da 5/6 mesi frequenta un’altra ragazza. Mi dice che fra noi non ci può essere più nulla , perché con la “ nuova ragazza “ la conoscenza è a buon punto.
Li capisco di essere innamorata di lui. Mi sono sentita “ usata “. Probabilmente me lo merito , ma adesso non so più come uscirne. Non posso rinunciare al lavoro , dovrò vederlo molto spesso e anche in compagnia della nuova fiamma perché lavora lì , senza che la fidanzata storica lo sappia. Ieri sera ha cercato di nuovo il contatto fisico e io da innamorata non ho saputo dire di no. Ribadendo dopo che sarebbe stata l’ultima volta. Aiuto ! Non so più come uscirne ! Sono davvero confusa. Nonostante tutto quello che è successo lui è sempre gentile e disponibile, pronto ad aiutarmi. Ci tiene alla mia opinione e hai miei consigli .. però non mi ama e vuole stare con un’altra .. tutto questo mi distabilizza ! Cosa devo fare ?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Serena Pinto Inserita il 07/11/2017 - 15:36

Ciao Sara, mi domando se tu non ti stia ponendo le domande sbagliate. Forse non è tanto una questione di giudicarsi per le proprie azioni o domandarsi cosa fare, quanto capire di cosa senti di avere davvero bisogno oggi; come a dire prima di chiederti cosa fare dovresti chiarirti di più le idee rispetto alla confusione che tu stessa nomini, che cosa ti lega al tuo ragazzo e cosa accade in questo legame che non senti più vitale ma che tuttavia mantieni in vita. Prova a porti queste domande, parlarne con un'amica oppure chiedi un colloquio psicologico se preferisci confrontarti con una persona che ascolterà le tue perplessità e fatiche senza giudizio.
in bocca al lupo
Serena Pinto
psicologa psicoterapeuta psicoanalitica relazione
Bergamo