Lucia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/06/2017

Ravenna

Lui non vuole più intimità con me

Ciao mi chiamo Lucia ho 31 anni e da 7 sto con un ragazzo mio coetaneo.
Ci siamo conosciuti al lavoro, lavoriamo assieme nello stesso magazzino agricolo, dopo un paio di anni di amicizia, lui si è innamorato di me, per quasi un anno ha dovuto subire i miei continui rifiuti, non ero convinta, ma poi ho scoperto che persona fantastica era e allora ho voluto dargli una possibilità. Siamo andati a convivere da subito prima in un appartamento in affitto poi dopo un anno abbiamo scelto di comprare casa. Dopo tre anni abbiamo venduto e abbiamo acquistato una casa in campagna da ristrutturare, ora abitiamo in questa casa ma in piccolo servizio annesso che abbiamo risistemato e poi nel tempo metteremo a posto anche la casa.
Tutto andava a gonfie vele, vero che la ristrutturazione si è fermata per mancanza di soldi, in fondo avevamo appena acquistato e ristrutturato un pezzo per cui eravamo un po a secco di quattrini.
In questo ultimo periodo a me è partita la irrefrenabile voglia di avere figli da lui, come gliene ho parlato lui non ha voluto sentire ragioni mi ha detto che non capiva la mia fretta...dopo sette anni insieme e 31 anni di età non credo di aver fretta...!!!
Da lì io sono andata un po in crisi, non nascondo che l'ho allontanato un po, mi sentivo come se lui non mi ritenesse adeguata.
Così mi sento tutt'ora.
Poi è venuta a mancare anche la sfera sessuale, sono quasi 8 mesi che non abbiamo più intimità se io ci provo lui o mi rifiuta oppure ci prova ma poi non ce la fa, lo fa solo per farmi un piacere a me è questo mi fa enormemente male.
Ho provato a parlargli ma lui mi ha risposto che io voglio solo quello che sto con lui solo per il sesso...(se fosse così non so come ho resistito 8 mesi), e che chiunque mi proponesse di fare un figlio io sarei subito pronta ad aprire le gambe. Queste le sue parole e fanno male oltre che schifo, questa è la considerazione che ha di me? Non credevo fosse così.. ..
Non so cosa fare perché io sono innamorata e a parte questo tutto il resto va bene , vuole che gli stia vicino quando la sera andiamo a letto.
È sempre molto attento e vicino, sensibile e affettuoso, ma non più nulla oltre a qualche bacietto a stampo.
A me comincia a pesarmi, non so cosa fare! Sto sbagliando io? Ho calcato troppo la mano con la storia del figlio? E poi con quella dell'intimita mancante? Devo lasciarlo...?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Inserita il 01/06/2017 - 10:07

Cara Lucia,
mi chiedo come mai lei pensi di avere sbagliato qualcosa; è stata sincera , onesta e qualunque uomo innamorato sarebbe felice di avere un figlio dalla propria compagna. E' possibile che le difficoltà economiche che state attraversando, incidano sullo stato di insicurezza di suo marito e che egli non sappia confrontarsi con lei in maniera equilibrata e quindi efficace. La frustrazione genera aggressività e fa emergere spesso il peggio delle persone,cioè i loro lati d'ombra, che in genere sono tenuti sotto il vigile controllo della coscienza morale . Ciò che suo marito le ha detto e che giustamente lei considera molto offensivo , proviene da queste zone oscure e probabilmente non è nemmeno quello che pensa realmente, ma la paura di dovere affrontare nuove difficoltà può avere scatenato in lui una reazione incongrua. Il punto cruciale su cui entrambi dovete lavorare , mi pare sia la comunicazione e se questa risulta essere così difficile, sarà buona cosa intraprendiate una terapia di coppia, dove sia possibile in modo sincero e civile, dirvi tutto ciò che pensate del vostro rapporto e trovare per entrambi una soluzione di compromesso accettabile. Una maggiore serenità e una minore pressione su suo marito per avere figli , potrebbero compiere miracoli , anche tra le lenzuuola.
Cordiali saluti .
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli.
Parma