araforb domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 10/11/2014

Vibo Valentia

ABBATTERE UN MURO

Mi chiamo Elisabetta, sono una ragazza di 21 anni. Apparentemente la mia vita potrebbe sembrare perfetta, ma in realtà dentro ho un vuoto che mi sta divorando. Io non ho mai avuto un carattere particolarmente forte e molto spesso mi sono lasciata influenzare da persone che mi hanno portata sulla strada sbagliata: fino a qualche anno fa ero circondata da amici poi, senza che me ne rendessi conto, mi sono ritrovata da sola. Oggi questa solitudine mi sta consumando. Da poco ho iniziato l'università, pensavo che per me questa sarebbe stata l'occasione per ricominciare tutto da zero e riprendermi la mia vita, ma ho capito che gli eventi degli ultimi anni mi hanno portata ad ergere un muro tra me e gli altri, un muro che mi impedisce di relazionarmi. E questo mi sta rovinando la vita, mi sento sola in ogni cosa che faccio. Ho fatto tanti sacrifici per poter studiare medicina e adesso che ne ho l'opportunità per me sta diventando un incubo anche andare a seguire le lezioni: tutti fanno amicizia, tutti hanno il loro gruppetto, io sono sempre sola e questo mi fa sentire profondamente a disagio. NON NE POSSO PIU! cosa devo fare per cambiare la situazione e distruggere quel maledetto muro tra me e gli altri?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Marta Cogo Inserita il 19/11/2014 - 09:35

Gentile Elisabetta,
quello che siamo è sempre frutto di scelte che più o meno consapevolmente abbiamo compiuto. Lei parla di un uro ma chi l'ha costruito? A quale scopo? Da cosa serviva a difenderla? Esiste in tutte le relazioni?
Le consiglio di affrontare queste domande insieme ad un collega psicologo che possa aiutarla a comprendere cosa l'ha portata a costruire questo muro e come fare per abbatterlo...
Dott.ssa Marta Cogo