Anna domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 03/07/2016

Brescia

Ritorni inaspettati

Sono una ragazza di 20 anni e l'anno scorso ho conosciuto quello che poi è diventato il mio moroso per quasi un anno.
Ci siamo lasciati una prima volta per poi tornare insieme e, infine, chiudere definitivamente un paio di mesi fa.
Insieme stavamo bene, ci divertivamo ecc... ma lui non riusciva a legarsi a me profondamente...
Ho creduto, negli ultimi mesi che non gli importasse di me, nonostante lui sia una persona fantastica a cui voglio molto bene.
Dopo circa 10 giorni dalla separazione mi dice che sta uscendo con un'altra e sembra molto felice, quella giusta come si suol dire.
Il mese scorso, a sorpresa, ci vediamo e mi dice che è da quando ci siamo lasciati che mi pensa, che ha il magone pensando a me, che quando è con l'altra pensa a me... che quando stavamo insieme provava qualcosa per me ma si è spaventato pensando di non essere all'altezza.
Più o meno nello stesso periodo io ho cominciato a frequentare un altro ragazzo.
Sembrava che le cose andassero bene fino a qualche sera fa quando vedo il mio ex e si crea un'atmosfera quasi da primo appuntamento, ci siamo quasi baciati più di una volta ma non l'abbiamo fatto per rispetto degli altri due coinvolti in questa situazione.
Il giorno dopo lui ha chiesto una pausa alla sua nuova ragazza e io ho rotto con il mio.
Lui non sta bene e io pensavo di essermi dimenticata di lui ma è bastata una serata insieme per rendermi conto che tra noi c'è qualcosa che non sappiamo nemmeno descrivere.
Non so come interpretare i suoi comportamenti ne come reagire di conseguenza.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 07/07/2016 - 15:07

Firenze
|

Cara Anna,
non credo di sia nulla da interpretare in quello che descrivi, solo da vivere. Pascal sostenne: Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce. L'amore non si capisce, si sente. I movimenti interiori del cuore e dei sentimenti non sono coerenti. La coerenza è un prodotto della logica ma non esiste in natura. Spesso è osservando quello che facciamo piuttosto che quello che pensiamo che si capisce chi siamo. Inoltre i nostri sensi registrano cose di cui non sempre si è consapevoli. Difficile dire perché ci si innamora di una persona, ma sicuramente i nostri sensi hanno registrato un insieme di stimoli che ce la fanno desiderare.
Così pare evidente che ci sia una forte attrazione tra voi. La cosa migliore sarebbe esplorare cosa succede se vi vedete. Capire facendo.
Tutto bene comunque!
Dott. Andrea Bottai - Firenze