Chiara domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 13/03/2016

Firenze

I miei sentimenti per lui non sono più gli stessi di 6 anni fa

Salve, sono una ragazza fidanzata da quasi 6 anni con un ragazzo che in questi anni mi ha dato tanto e sta continuando a farlo. Da Luglio si è rotto qualcosa, da quando in un locale ho conosciuto un ragazzo, che ho continuato a vedere nelle sere successive nei vari pub del paese. Capivo che era cambiato qualcosa nei confronti del mio ragazzo ma non ho trovato il coraggio di lasciarlo perchè poco tempo dopo abbiamo ricevuto la notizia che sua madre era affetta da neoplasia pancreatica. Pochi giorni dopo ho rivisto il nuovo ragazzo e ci siamo baciati. Ho tenuto nascosto il tutto fino ad Ottobre quando ho raccontato la verità al mio ragazzo. Mi ha subito dato una seconda opportunità e io l'ho presa convinta di quello che volevo. Ho continuato ad incontrare e conversare con l'altro ragazzo nei vari locali senza dire niente al mio ragazzo ed un mese fa abbiamo fatto sesso. Quest'ultimo fatto l'ho confessato solo alle mie amiche. Ho fatto presente al mio ragazzo che la nostra storia e i miei sentimenti non sono più quelli di una volta. Non trovo però il coraggio di lasciarlo per paura di non ritrovare qualcuno come lui, che sappia capirmi perfettamente, e per la sua situazione familiare. Io vorrei del tempo per capire bene cosa voglio perchè non sono convinta che lasciarlo sia la decisione giusta, ma lui non è disposto a tornare indietro, se lo lascio è per sempre. Ho paura di prendere una decisione. Non voglio nemmeno stare con lui e continuare a prenderlo in giro e magari rendermi conto tra qualche anno che non eravamo fatti per stare insieme. La cosa che mi spaventa è che ad oggi l'idea di creare una famiglia con lui mi fa paura, cosa che fino ad un anno fa rappresentava il mio desiderio più grande. Al momento stiamo provando ad andare avanti, ma io non riesco a farlo davvero perchè sono bloccata da questi pensieri. Lasciarlo, significherebbe lasciarlo solo in un momento delicato della sua vita e oltre ai suoi genitori deluderei tanto anche i miei che ormai lo considerano un figlio. Forse passo troppo tempo a pensare, non so come poter uscire da questa situazione perchè se da una parte penso che i miei sentimenti sono cambiati, dall'altra penso che dopo 6 anni di relazione sia una cosa normale. Grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Claudia Petrilli Inserita il 22/03/2016 - 14:30

Ciao Chiara, nel messaggio non specifichi la tua età ma suppongo tu sia molto giovane. Purtroppo spesso ci troviamo in situazioni che ci fanno sentire "bloccate" ed evitiamo di prendere una decisione per paura di sbagliare o di far soffrire le persone a cui vogliamo bene. In questi casi sentirsi confusi e disorientati è del tutto normale ma rimuginare e caricarsi di ansie e sensi di colpa ci impedisce di vedere le cose in maniera lucida e oggettiva. Cerca di far luce dentro di te e di capire quali sono i tuoi reali sentimenti e i tuoi desideri più profondi, prenditi tutto il tempo necessario e vedrai che pian piano riuscirai a dissipare i tuoi dubbi e a fare la scelta che ti renderà più felice