Ada domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 19/02/2016

Siena

Temo che il mio fidanzato sia gay

Salve,
vi scrivo perché ho urgente bisogno di aiuto.Sto vivendo una situazione che mi sta distruggendo; sto frequentando un uomo molto più grande di me, problematico. Lui dice che è impotente, io temo sia gay. Sono una modella, ho molti corteggiatori, lui ha difficoltà persino a baciarmi. Non so come sia successo ma mi sono innamorata di lui. Temo che mi stia usando come copertura; lui mi ha detto che è in crisi, che si affiderà ad uno psicoterapeuta; intanto mi sono ammalata io. Non so come uscirne, lo amo tanto ma ogni volta mi sento vuota, inutile. Vi prego aiutatemi ad uscirne.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 20/02/2016 - 15:56

Gentile Ada,
stavo per consigliarle anch'io una consulenza di coppia, ma poi ho letto meglio due sue frasi.
La prima è "Non so come sia successo ma mi sono innamorata di lui" e la seconda è "Vi prego aiutatemi ad uscirne".

Quindi, da quel che sembra Lei vuole lasciarlo ma non ci riesce?

Se è così, cerchi di partire da cosa le da questa relazione.
Da quanto dura la relazione?
Come la fa sentire stare con lui? Intendo adesso e non all'inizio della storia.
Che qualità riconosce a quest'uomo?

Se Lei non ha ben chiaro se si è innamorata, il perché né il motivo per cui rimane in questa situazione nonostante la faccia soffrire, difficilmente riuscirà a vedere chiaramente il modo per "uscirne".

Quando avrà chiari questi punti saprà anche cosa fare e come.

Mi contatti qualora volesse approfondire.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino. Psicologa.

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 20/02/2016 - 14:06

Salve Ada,
per comprendere bene la situazione è necessaria un'anamnesi (raccolta dati) di entrambi, per comprendere la vostra storia e i vissuti. Da ciò che racconta sembra che ci siano delle forti resistenze, ma è necessario capire se ci sono sempre state o sono emerse per qualche motivo specifico. Senza dubbio un percorso psicologico può esserle di aiuto e di sostegno.
Se vuole mi contatti in privato.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino