Sharon  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/10/2019

Alessandria

Coppia in crisi

Buongiorno. Scrivo per mio marito che da qualche mese dice di non stare bene. Racconto un po di storia.
Siamo una coppia sposata da 8 anni (+3 di fidanzamento), giovani, abbiamo io 33 e lui 34 anni, e due bambini di 7 e 3.
Siamo sempre stati una coppia perfetta e affiatata: pochi litigi, i più per cose futili e sempre risolti in poco tempo.
Due anni dopo il matrimonio è mancato mio padre per cancro ai polmoni, nei mesi precedenti di operazioni e terapie era piu che altro mio marito ad occuparsi di visite e appuntamenti. Dopo questo triste avvenimento tutte le responsabilità di mio padre sono ricadute su mio marito in modo molto naturale e senza forzature.
2 attività in proprio, i figli, un altro lutto in famiglia hanno segnato 2 anni molto pesanti e stressanti.
Ultimamente la proposta da parte sua di lasciare la città per tornare al suo paesino di nascita.
Cosi fatto: vendute le 2 attività (non senza problemi a causa dei compratori) e avviata una nuova. Stiamo tornando ad una situazione economica più tranquilla, ma siamo costretti da più di un anno a vivere insieme a mia madre, sorella e zio... purtroppo non ci è anco stato possibile vendere casa.
Da qualche mese ho notato un cambiamento nel comportamento e umore di mio marito.
Si è allontanato da me, sempre nervoso e impaziente coi nostri figli, lamentava spesso mal di testa e si sono presentati anche episodi di nausea e mal di stomaco.
Tutto ciò è successo in concomitanza con un periodo lavorativo molto intenso quindi immaginavo fosse della stanchezza legata a questo, ma poco alla volta, insistendo per parlare, mi ha ammesso quale fosse il problema. O meglio i problemi.
Ha iniziato dicendo che era un brutto periodo e che sentiva il bisogno di andare via da tutto e tutti, qualunque cosa gli dava fastidio e non provava interesse per nulla, neanche le piccole cose e i suoi soliti svaghi lo attiravano più.
Pian piano però ha confessato altro: oltre a sentire il bisogno di andarsene ha ammesso che i suoi sentimenti per me da qualche tempo erano cambiati. Pensando fosse una fase ha lasciato passare del tempo senza dirmi niente ma ora non se la sentiva più di mentirmi. Dice che per lui sono la donna più importante della sua vita, che io non ho fatto nulla di male, che non cambierebbe nessuna delle sue scelte con me, ma che per me sente di non provare nulla o per lo meno che mi ama ma in modo diverso. Un modo che non mi sa spiegare nemmeno lui.
Per me logicamente è stato un fulmine a ciel sereno anche perché mai avrei pensato che potesse accadere a noi una cosa del genere. Mi sento persa e confusa: mille pensieri e paure su tutto incominciando dai miei bambini e il lavoro.
Mi ha detto che sta pensando di andare a vivere da solo in un appartamento in paese. Vorrebbe così continuare a stare vicino ed essere presente per i bambini e per aiutare me nell'attività. Su questo non so cosa pensare perché, come ho detto a lui, se vuole andare via da noi non capisco perché rimanere così.. la situazione non cambierebbe molto da come è ora, semplicemente fornirebbe in un'altra casa..
Mi fa pensare che neanche lui sia sicuro di questa sua idea: mi ha detto più volte che magari passato poco tempo e si renderebbe conto di aver sbagliato a lasciarci: potrebbe essere un modo per capire cosa prova e cosa vuole.
Mi ha assicurato anche che non si tratta di voler trovare un'altra donna; l'attrazione c'è sempre tra noi ma lui si frena perché non gli sembra giusto nei miei confronti fare l'amore se si sente così.
Non so veramente cosa fare e cosa pensare. Avrei tanto bisogno di un consiglio su come comportarmi e cosa potrebbe essere utile fare.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Bolchini Inserita il 16/10/2019 - 17:58

Milano
|

Gentile Sharon,
mi ha colpito molto il suo racconto. In particolare scoprire che suo marito le ha detto che non la ama più ma ha già pensato a tutta un'organizzazione che gli consentirebbe di essere vicino a lei e ai vostri figli, specificando tra l'altro che non c'è un'altra donna e non manca l'attrazione fra voi...mi chiedo allora cosa sia cambiato negli ultimi mesi, tanto da portare suo marito a questo tipo di decisione...forse dopo alcuni anni passati a prendersi, anche volentieri, cura del suocero e della sua eredità, si aspettava una vita a 4?

Credo che degli incontri di coppia potrebbero aiutarvi a chiarire meglio cosa suo marito le sta dicendo, e cosa si può fare per affrontare questo momento sicuramente difficile, doloroso ma chissà, magari preludio a cambiamenti inaspettatamente positivi per voi.

Cordialmente
Francesca Bolchini
Psicologa

Milano

Dott.ssa Alessia Giacomardo Inserita il 06/10/2019 - 23:06

Gentile Sharon,
La vostra vita è stata attraversata da molti ed importanti cambiamenti in questi anni: lutti, traslochi, cambiamenti lavorativi. Probabilmente, tutto ciò ha influito su voi singolarmente e sul vostro modo di vivere e stare insieme come coppia, incidendo forse anche sul modo in cui il suo partner percepisce la coppia in questo momento.
Non deve essere angosciata dalla richiesta di una pausa: suo marito le sta esponendo con sincerità i propri vissuti.
Potreste provare ad intraprendere una consulenza ed eventualmente una terapia di coppia, per comprendere meglio i vostri vissuti e le vostre difficoltà ed affrontare i cambiamenti che attraversano la vostra vita.
Un professionista potrebbe aiutare entrambi a gestire questo momento complicato.
Cordialmente

Alessia Giacomardo
Psicologa e Consulente Sessuale
Napoli