fruit domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 02/03/2015

Messina

Come funzionano gli schemi fissi?

Buonasera,
ho comincinciato le sedute di psicoterapia circa un anno fa perchè avvertivo da tempo difficoltá di concentrazione, problemi di memoria, nervosismo ed in generale uno stato di agitazione continuo. Avvertivo anche sbalzi d'umore, pensieri ripetitivi ed intrusivi soprattutto per quanto riguarda il mio passato.
adesso la mia consapevolezza è molto migliorata ed anche il mio modo di vivere ed il rapporto con gli altri. Oggi però, durante la seduta, mi sono accorta di stare descrivendo un meccanismo che mi impone un certo tipo di idee che provengono da me ma che sento come imposizioni come schemi fissi.
avevo letto tempo fa in una materia universitaria come certi schemi fissi si reiterano mantenendo un meccanismo di loop. E infatti mi sento come un cane che si morde la coda.
vorrei avere una spiegazione completa su cosa sono e come funzionano cosi da poterne uscire.

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Mirella Caruso Inserita il 22/03/2015 - 09:40

Milano
|

Gentile Fruit, questi schemi, la ripetizione coartata di idee e comportamenti che s’impongono alla mente, nella maggior parte dei casi ha una funzione di protezione dall'ansia e dall'ansia libera. Sono meccanismi "difensivi" nel senso che dirigono l'attenzione e il comportamento verso schemi noti, apparentemente consolidati. In realtà la loro funzione è solo apparentemente protettiva, nel senso, come le si è accorta, spingono la persona verso schemi di comportamento ripetitivi e a volte anche limitati. Le dirò di più. Questi schemi di comportamento sempre uguali, condizionano il modo di rapportarsi, le relazioni con gli altri. Per questo ci si trova a dover fare i conti sempre con la stessa tipologia di persone, come dire, se si ha scarsa autostima, s’incontreranno sempre persone dominanti e simili. Non c'è nulla di magico in tutto questo, noi tutti siamo condizionati da un inconscio sociale, come scriveva Jung, che ci condiziona e che contribuiamo a creare. Credo che possa approfondire la questione col suo terapeuta per capire a cosa servono quei pensieri, quelle emozioni nell'economia psichica, da cosa proteggono e se la proteggono. Saluti.

Dott. Stefano Iovino Inserita il 27/03/2015 - 17:35

Gentile Utente,
parlarne in terapia le risulterà più utile delle varie spiegazioni teoriche perchè il suo terapeuta riuscirà sicuramente a calare la spiegazione che le darà nella sua realtà e nei suoi vissuti.
Un saluto,

Dott. Stefano Iovino
Psicologo Clinico
Specialista in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Via G. Fiorelli, 12 - Napoli
Via G. Alfani, 46 - Torre Annunziata (Na)

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 26/03/2015 - 22:48

Gentile utente,

le sarebbe utile parlarne con il suo terapeuta, in modo tale da poter collegare questi "schemi fissi" ad altri elementi già messi in luce dal percorso intrapreso.

Resto a sua disposizione
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicoterapia individuale, psicoterapia di coppia, psicoterapia familiare
via Epomeo, Napoli
via Roma, Pompei (NA)
via Scopari, San Giuseppe Vesuviano (NA)
http://www.psicodialogando.com/

Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo Inserita il 09/03/2015 - 10:46

Ciao fruit,
ti consiglio di parlarne con il/la tuo/a terapeuta. Solo così potrai avere una spiegazione completa in merito ad i meccanismi messi in atto dalla tua mente.
Saluti,
Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo
https://lavocedidentro.wordpress.com/
https://www.facebook.com/pages/LaVoceDiDentro-Psicologa-Mariarosaria-Imbimbo/495038047265075