ilaria domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 09/02/2015

Roma

Come posso sbloccare la situazione?

Salve, scrivo per un problema che mi preoccupa da molto ormai.
Ho 22 anni, sto facendo la facoltà di ingegneria e da molto tempo penso di non essere più all'altezza di questi studi, ma continuo con le mie difficoltà ad andare avanti poichè è l'unico corso che all'epoca dei test mi entusiasmava parecchio..ammetto che il mio interesse ultimamente è calato, fatico a studiare e a concentrarmi ma nello stesso tempo mi ripeto che non potrei fare altro se non questo, perchè è la strada che ho scelto e perchè con un diploma al giorno d'oggi non si va lontano purtroppo. Sono molto dubbiosa sul mio futuro, non so se questa è la strada giusta che potrà fare per me, ma vado avanti. Ammetto anche di essere con qualche esame indietro(per motivi fisici ho perso qualche appello), ma rientro comunque nella media per gli esami sostenuti. Ormai è il 4^anno che faccio e dopo tutte le fatiche fatte penso che non vale la pena buttare tutto al vento!
Nello stesso tempo però mi sento ripetere dai miei genitori che non mi vedono entuasiasta più come prima e che è inutile che perdo tempo così, continuando a pagare le tasse e andando a rilento.
Poi mi innervosisco anche con me stessa, perchè al liceo ero una spada, sono uscita da un liceo classico con 90 e penso che molti altri stanno meglio di come sto io che ancora non riesco a trovare la mia strada o non riesco a vederla..
dal punto di vista lavorativo vedo un tunnel infinito che non so cosa mi aspetta, ma dal punto di vista affettivo il mio grande desiderio sarebbe di sposarmi e avere una bella famiglia, per questo vorrei anche completare la mia formazione.
Chiedo aiuto per questo a voi, per aiutarmi a sbloccare questa situazione che mi pesa molto, anche nel rapporto con i miei cari.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 15/02/2015 - 16:41

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentile ragazza,

sembra più concentrata su quello che non le piace della sua vita oggi piuttosto che su quello che potrebbe, invece, piacerle molto.

Il suggerimento che posso darle è di rivolgersi ad uno psicologo per un consulto: troppo spesso, infatti, le nostre scelte sono inconsapevolmente legate ad una serie di "condizionamenti esterni". Se riuscisse ad esserne più consapevole, imparerebbe a prendere decisioni in maniera più libera e compatibile con i suoi desideri.

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e Psicoterapeuta Napoli
Terapia individuale, di coppia, familiare
Napoli Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano
www.psicodialogando.com/

Dott.ssa DANIELA SIRTORI Inserita il 18/02/2015 - 16:17

Buongiorno Ilaria,
la sua mi sembra una prova di resistenza con la quale dimostrare, ad un'altra parte di sè, di saper restare coerente alle scelte, costi quel che costi. La mia impressione è che siano cambiati, nel tempo, i suoi obiettivi e diminuendo la motivazione tutto diventa più duro e faticoso. Il tunnel che le appare infinito potrebbe essere privo del punto di arrivo perchè la meta che vorrebbe raggiungere è cambiata. Se il suo timore di cambiare è dato dal fatto che ha già compiuto buona parte del percorso di studi una possibilità è quella di cercare di completarlo con il minimo sforzo e accettando di sforare i tempi canonici. In questo modo potrà dedicare energie al nuovo progetto.

Cordiali saluti
Dssa Daniela Sirtori - Monza