Davide Turrini domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 18/04/2018

genitori separati

Buongiorno,
sono padre di due figli di 8 e 10 anni. Separato dalla moglie con un affidamento congiunto da meno di un anno.
Ho con me i figli il lunedì il venerdì, sabato fino alle 14 e le domeniche in alternanza.
Vi chiedo se, nella nostra situazione, per la serenità dei nostri figli, è un bene o un male che un genitore chiami i figli o si faccia vedere durante il tempo di affidamento dell'altro. Per esempio telefonando o andando a scuola a salutare quando li porta l'altro. Vi preciso che se è un nostro figlio che chiede di poter sentire l'altro genitore lo facciamo chiamare immediatamente. Grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 18/04/2018 - 21:32

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buona sera Davide,
da ciò che ha narrato mi sembra di intuire che la coppia genitoriale sia in accordo e disposta al dialogo, condizione che rappresenta di per sè un elemento funzionale alla serenità dei vostri figli. Quindi, se già adottate un sistema molto flessibile tipo le telefonate, potete provare ad introdurre la vostra presenza fisica se è richiesta da loro. E' importante però esplicitare sempre con chiarezza che la situazione di separazione permane in modo da evitare eventuali illusioni o fraintendimenti che si potrebbero creare nel momento in cui vengono stravolti i consueti ritmi a cui sono ormai abituati i bambini.
Se lo ritenete opportuno, potete richiedere una consulenza psicologica che potrebbe aiutarvi nell'organizzazione di ciò.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 20/04/2018 - 23:34

Gentile Davide,
Non c'è una risposta valida in tutti i casi per la situazione che descrive. Se i genitori sono d'accordo può anche essere utile per i figli affinchè non percepiscano ostilità tra i genitori. E' fondamentale però non dare l'idea che la separazione sia provvisoria.
Se invece questo genera tensioni sarebbe opportuno evitare tutto quello che possa nuocere alla famiglia.
Per trovare soluzioni non legali ma accordandovi tra voi uno psicologo potrebbe aiutarvi.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)