Terry domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 26/02/2017

Enna

Figlia diciottenne con relazione con un uomo sposato

Salve ho scoperto che mia figlia ha una relazione con un uomo di 40 anni sposato con tre figli,ho cercato in ogni modo di parlare con lei ma non ascolta i miei consigli,ho cercato di non punirla in cambio le ho fatto una mega festa per il suo diciottesimo,ma lei continua ad avere questa relazione,non so che atteggiamento assumere non so se aspettare che lei stessa capisce lo sbaglio,o prendere provvedimenti diversi,non riesco a punirla,se vuole uscire glielo concedo,qualcuno mi consiglia di prendere posizione e quindi iniziare con le punizioni,ma vorrei un consiglio professionale dell atteggiamento che dovrei assumere,ho parlato anche con quell uomo, che dice di non esserci nulla tra di loro solo qualche sms,che lei si è innamorata e lui la ricambia solo per non farla stare male, spero che riceverò presto una vostra risposta, grazie mille, cordiali saluti, da genitori disperati....

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Inserita il 26/02/2017 - 18:04

Gentile Terry,
purtroppo sua figlia è maggiorenne e sarà assai difficile attraverso qualche punizione , lei riesca a modificare il corso di questa vicenda . In genere , al contrario , qualunque ostacolo venga posto , può alimentare l'idea romantica in sua figlia dell'amore contrastato, per il quale sia lecito e giusto combattere. In realtà sia lei che chiunque persona dotata di buon senso, sa che le cose stanno in modo assai diverso e che queste storie tra persone appartenenti a generazioni diverse sono spesso null'altro che terribili illusioni, dietro cui si nascondono famiglie in pena e possibili disastri disgregativi , di cui , uomini con scarsi scrupoli morali e ragazzine che adorano scioccamente sedurre dei signori che potrebbero essere i loro padri,si rendono responsabili. L'unica cura per queste ormai endemiche forme di incesto simbolico, potrebbe essere rappresentato da bagni di realtà in cui l'amante bambina, fosse costretta ad occuparsi dei figli del suo amato, del suo bucato , dei suoi pasti e dei suoi malumori.
Un consiglio? Inviti questo signore a pranzo alla presenza di suo marito e tra un manicaretto e l'altro gli chieda dei suoi figli , delle difficoltà che ha con loro e gli racconti della sua ragazza da bambina, quando Lei signora e costui forse coetanei , ascoltavate la stessa musica , amavate gli stessi film e magari frequentavate le stesse scuole. Forse non riuscirà a risolvere il problema che l'affligge , ma sua figlia e questo "tenero virgulto di 40 anni" , saranno messi di fronte alla cruda realtà e i loro rapporti in seguito potrebbero essere meno infuocati e molto più inquinati dalle perplessità.
Le auguro di uscire da quest'incubo.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Parma