EDMRemix domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/09/2017

Perchè non mi sono fermato?

Salve dottori, vi racconto la mia esperienza assurda e molto deprimente nei miei confronti.
Ho ventanni e negli ultimi anni sarò andato con prostitute circa 5/6 volte, ma questa volta mi è successa una cosa assurda. Un episodio che mi sta segnando la personalitá e mi sta turbando molto. Praticamente un paio di sere fa decido di fermarmi in una zona per caricarne una, andiamo in un posticino appartato e lei inizia a farmi sesso orale, nel mentre la toccavo mi accorgo che era un Trans... mi sono gelato, una cosa assurda...gli ho detto ma tu non sei una donna?!?!? e lui/lei giustamente ha detto "ma non te ne eri accorto" e io "no" il fatto peggiore è che non ho fermato il tutto! ma ho lasciato che continuasse ed inoltre gli ho toccato anche il suo genitale stimolandoglielo...ovviamente solo sesso orale!!non ho fatto nient'altro...
adesso al solo pensiero mi viene da vomitare, mi sento uno schifo...
un ragazzo di vent'anni giá è sbagliato che va a prostitute ed in più gli capita una cosa del genere, mi sta segnando a vita. Premetto che sono al cento per cento etero e che non ho nessuna attrazione per gli uomini!
Il fatto che mi mette più angoscia è pensare cosa ne possano pensare gli altri di una cosa del genere, anche i miei genitori...sto veramente male.
Spero che considerate seriamente la mia storia anche se può sembrare assurda...vorrei tanto tornare indietro ed annullare ciò che sia successo...
Vi ringrazio in anticipo!

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 14/09/2017 - 18:38

Buonasera,
Purtoppo tornare indietro non è possibile ma quello che dovrebbe fare e che può fare è accettare quanto accaduto ed integrarlo nel suo essere. Ovviamente non è facile ma le consiglierei di rivolgersi ad uno psicologo per capire come riuscire a superare questo disagio che prova e che descrive come così invalidante. Inoltre un professionista potrebbe aiutarla a capire i motivi alla base della scelta di proseguire l'incontro e anche riflettere con lei circa il rivolgersi alle prostitute qualora lo richiedesse e ne sentisse la necessità.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)