Giulia P domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/12/2014

Roma

Ansia continua: cosa fare?

Salve a tutti, vi scrivo perchè ho letto con interesse alcune domande e risposte da voi date ad altre persone per dei consigli e apparte la mia famiglia e la prima volta che ne parlo con altre persone. Ho sofferto in passato di ansia e un attacco di panico, dovuto forse da stress dopo l esame di maturità...Adesso ne ho ventidue e dopo 3 anni mi sono ritornate alcune ansie quattro mesi fa e se ne sono andate dopo settimane facendo una cura con fiori di Bach e alcune gocce. Adesso sono ritornate e sono due settimane che vivo con ansia continua alternando momenti migliori altri meno, avendo un sonno leggero e svegliandomi presto la mattina. Spesso mi domandavo cosa scaturisse la mia ansia non riuscendo a capire, ma forse sono giunta ad una conclusione che è dovuta ad una vita piatta a monotona, con voglia di cambiamenti e voler fare sempre di più anche se non sempre è possibile. Con i miei ho un rapporto sereno, mentre con i miei amici ultimamente li frequento un po meno avendo diverse cose in comune...forse dovrei trovare nuovi interessi e nuove amicizie per uscire di più da casa e non pensare alla mia ansia. Sono una ragazza socievole, alla mano e tranquilla che forse pensa troppo, si aspetta e vuole sempre di più.

  5 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 02/01/2015 - 19:26

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentile Giulia,

le difficoltà di cui parla (mancanza di interessi e di nuove amicizie) potrebbero essere la conseguenza e non la causa della sua ansia. Certo è che farsi coraggio, prendere iniziative e cercare di osare un pò di più nelle relazioni non può che farle bene.

Tuttavia, l'ansia che descrive può essere solo la parte emersa di un disagio ben più complesso e profondo, che andrebbe compreso e ricollegato alla sua storia pregressa e attuale. Le consiglio, pertanto, di rivolgersi ad un collega della sua zona per una consulenza psicologica.

Infine, sperando di farle cosa gradita e di darle un utile spunto di riflessione, le segnalo un articolo da me scritto sul tema dell'ansia e degli attacchi di panico.

Un caro saluto

http://www.pscodialogando.com/?p=315

Dott.ssa Mirella Caruso Inserita il 14/01/2015 - 09:40

Milano
|

Gentile Giulia, la cosa che mi ha colpito leggendo la sua mail è nella descrizione che fa di se stessa e della sua vita: una ragazza vitale che desidera realizzare le proprie esperienze con spensieratezza e dall'altra, una vita piatta e monotona. Una ragazza socievole e alla mano, da una parte, che si aspetta e vuole sempre di più, dall'altra. "Voler fare sempre di più, anche se non sempre è possibile", scrive. Che cosa vorrebbe fare? Credo che un percorso psicoterapeutico che focalizzi questo suo desiderio di essere viva possa essere utile. A volte, non so se sia il suo caso, nelle crisi di panico è coinvolto un sentimento "illimitato", un desiderio che non si riesce a definire, nel senso che la persona non riesce a comprenderlo, a dargli nome e forma, ma si manifesta come un bisogno di fare, di andare che si scontra con una realtà quotidiana che appare ferma e coartata. Se lei ha osservato che "vuole sempre di più", qualsiasi azione che possa spingerla a modificare e arricchire la sua vita, le potrebbe sembrare inadeguata e poco significativa. Lasciandola in uno stato di stallo esistenziale, causa di angoscia.

Dott.ssa monica palla Inserita il 16/01/2015 - 19:01

Cara Giulia,
quante domande mi sorgono spontanee: cosa significa per te provare ansia? in che modo la provi? perchè ne hai parlato solo con la tua famiglia? cosa intendi per "vorrei fare di più ma non sempre è possibile"?...
Credo che sarebbe molto importante per te iniziare un percorso psicoterapeutico, che ti possa aiutare a comprendere meglio i tuoi stati emotivi ed i tuoi bisogni, ti aiuti a gestire i sintomi ansiosi e ti supporti in questa voglia di cambiamenti.

saluti,
Dott.ssa Monica Palla

Dott.ssa Eleonora Sellitto Inserita il 16/01/2015 - 11:56

Salve Giulia,
sono lieta di sentire che si sta ponendo domande importanti circa il suo stato di ansia.
L'ansia è uno stato emozionale che si esplicita attraverso il corpo per inviarci un segnale e generalmente è collegata ad un nostro messaggio interno, spesso non ci sentiamo adeguati o all'altezza o forse non ci mettiamo alla prova per timore di essere delusi.
Credo che sia fondamentale, anche nella gestione dell'ansia, porsi degli obiettivi raggiungibili e stimolanti e attuare una strategia specifica; nel mentre valutare cosa ci stiamo dicendo e quale giudizio abbiamo di noi stessi.
Sono felice di sapere che ha usato rimedi naturali e ritengo che potrebbe essere utile seguire un percorso di sostegno psicologico mirato al raggiungimento di un primo obiettivo.
Se vuole il 9 febbraio parte a roma un mio gruppo sull'ansia, un ciclo di5 incontri, magari la forza del gruppo può esserle doppiamente utile.
Se vuole può chiedermi tutto o farmi ulteriori domande.
Resto a disposizione
un caro saluto
dott.ssa Eleonora Sellitto
www.eleonorasellitto.it

https://www.facebook.com/DottoressaEleonoraSellittoPsicologaRoma/photos/a.465399043539530.1073741827.435121549900613/791584527587645/?type=1&theater

Dott. Michele Clemente Inserita il 23/12/2014 - 19:23

Ciao Giulia.
Bello il tuo messaggio perche accosti i vissuti ansiosi ad una gran voglia di vivere, cambiare e sperimentarsi. Purtroppo in questa sede le info che hai potuto darci sono davvero poche e andrebbero indagate ulteriormente alcune cose. Quello che mi viene da pensare é che l ansia potrebbe avere unna chiave di comprensione proprio in questo apparire serena, vitale e positiva nonostante tu ci stia comunicando un vissuto di sofferenza; o forse nelle noemali paure che si ppssono provare di fronte alla necessita di un cambiamento che però puo far paura. Come vedi ho gia pensato a due ipotesi con pochi dati....sarebbe utile che ti rivolgessi ad un professionista per affrontare bene l'argomento dandogli l importanza che merita.
Ti faccio un grosso in bocca al lupo.
Se vuoi sapere qualcosa in piú sullo stress e l ansia scrivo qualcosa sul mio sito oppure puoi cercare la mia pagina su facebook (psicologo in milano).

Dott. Michele Clemente
www.psicologo-in-milano.it