Giovanni domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/11/2016

Caltanissetta

Possibile non avere nessun interesse?

Salve avrei una domanda che da un pò di tempo anzi da tantissimo tempo mi sta distruggendo la vita. E' possibile arrivare a 30 anni e non avere alcun interesse verso nulla? Studio ingegneria e dopo aver preso molto rapidamente la triennale alla specialistica mi sono arenato. Ho sempre lavorato in tutt'altro settore per mantenermi e lo faccio ancora ma adesso ad un passo dalla laurea e con la consapevolezza di essere fuori mercato. Mi chiedo ma tutti questi sacrifici a cosa sono serviti? Non amo ciò che studio ho sempre portato avanti questa voglia di laurearmi più per la mia famiglia che per me. Sono convinto di non riuscire in nulla, ho fatto un colloquio ma al secondo incontro ho dato parvenza di non essere adatto. Questa cosa mi ha fatto ancor di più credere che sia così. Sto valutando seriamente l'idea di lasciare stare lavorare le mie 4 ore in un call center e non pensare più al mio fallimento di vita, ma non ci riesco la mente va sempre li, mi bombardo di negatività ma sopratutto non riesco ancora a capire cosa mi piaccia fare. E' possibile? se non penso a lavoro e studio sono un ragazzo solare simpatico ma appena penso alla mia vita non nego che spesso penso a soluzioni estreme. Che posso fare?

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Barnaba Inserita il 09/11/2016 - 16:35

Gentile Giovanni, probabilmente le sarebbe utile parlare con uno psicologo di questo suo disagio, per approfondire meglio le motivazioni che la portano a non avere alcun interesse, come dice lei.
Può contattate un professionista della sua città privato o rivolgersi ad un consultorio.
Cari saluti
Dott.ssa Barnaba - Taranto

Dott.ssa Shara Mancini Inserita il 08/11/2016 - 23:44

Gentile Giovanni,
il malessere che sente sembrerebbe connesso alla mancanza di motivazioni che si evidenzia particolarmente nel blocco negli studi. Impegnarsi in qualcosa che non ci interessa è già molto faticoso, ma lo è ancora di più se lo si fa per compiacere la famiglia, come nel suo caso, anziché per sua scelta. Infatti, sembrerebbe che tale motivazione esterna ora non basti più per completare gli studi.
Probabilmente ha bisogno di fare chiarezza rispetto a quello che vuole lei per la sua vita, a 30 anni non è certamente “fuori mercato” ma è il caso che cominci a decidere in autonomia, da adulto quale lei è, che cosa vuole fare per realizzarsi tenendo conto delle sue attitudini e abilità.
Perseverare nella direzione che sente non essere la sua, rischia solo di accrescere quella frustrazione già così forte in lei. Il senso di inefficacia che sperimenta, le critiche e le svalutazioni che si rivolge stanno minando la sua autostima e condizionando negativamente il suo umore. Valuti, dunque, la possibilità di intraprendere un percorso con uno psicologo per approfondire alcuni nuclei problematici. Sarebbe utile, oltre ad una consulenza di orientamento personale e professionale, approfondire il suo bisogno di continuare a soddisfare le richieste dei suoi genitori pur non condividendole. È necessario, infatti, che lei si svincoli dalla sua famiglia e acquisisca una maggiore indipendenza psicologica.
Cordialmente.

Dott.ssa Shara Mancini, Psicologa

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 08/11/2016 - 11:46

Salve Giovanni, dal mio punto di vista non è possibile non avere alcun tipo di interesse, solo che per alcune persone è molto chiaro mentre per altre persone è difficile da individuare. Forse lei non ha ancora scoperto quello che ama e quello che vuole, o forse in fondo lo sa ma non lo ammette neanche a se stesso perché teme il giudizio degli altri. Cosa ne pensa? Pensa sia possibile?