Marco domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 06/09/2016

Chieti

Ansia e test hiv

Buongiorno.. Allora ho avuto un rapporto non protetto circa un anno e tre mesi fa.. Nella mia testa è iniziato di tutto da subito e ho fatto un test a 15 uno a 30 uno a 90 e uno a 120 giorni tutti negativi tutti in un laboratorio privato.. Poi continuavano i pensieri e allora ho fatto un altro test a 10 mesi anche questo negativo.. La mia testa non si calmava e allora settimana scorsa ho cambiato laboratorio privato e sono andato in un altro a fare un altro test che dice: sierologia infettiva - ricerca anticorpi anti Hiv 1- Hiv 2 ag p24 valore 0,25 (negativo) e poi una scritta S/CO.. Quindi a distanza di un anno e tre mesi ho fatto 6 test Hiv in due diversi laboratori privati tutti con esiti negativi.. Ma nella mia testa non passa la paura.. La paura che tipo io possa avere una cosa tardiva o che io sia malato e le macchine non lo vedano... I test oltretutto sono stati effettuati nei due lavoratori più grandi di queste due città...

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 06/09/2016 - 07:55

Napoli
|

Caro Marco, a volte abbiamo proprio bisogno di una paura ben precisa e netta. Come bisogno, mi chiederà? Per quanto possa sembrarle strano, tali paure, che in alcuni casi prendono la forma di vere e proprie ossessioni, ci servono per agganciare ed esprimere un'angoscia, un malessere diffuso e ancora senza nome ben più profondo. Questo, infatti, proprio perchè non ha un nome, o perché è percepito come qualcosa che può davvero distruggerci, non deve essere contattato. Ecco, allora, che a lui "preferiamo" un'altra angoscia, magari circoscritta come nel suo caso. Il mio invito è allora a capire quale malessere o paura nasconde questa dell'hiv ed occuparsi di quella. L'aiuto di uno psicoterapeuta della sua zona le potrà sicuamente servire.
Un caro saluto

Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e Psicoterapeuta - Napoli

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 06/09/2016 - 17:30

Buonasera Marco, probabilmente le sue paure non passano perché quello che lei ha fatto fino ad ora per cercare di gestire la situazione (ad esempio fare tutti questi test e forse anche altre cose), in realtà ha contribuito a mantenere e forse a peggiorare il suo problema. Mi rendo conto che per lei può essere spontaneo fare queste cose e che non ha la più pallida idea di cosa fare altrimenti, ma perché non si rivolge ad uno psicologo che la possa aiutare in questo?

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 06/09/2016 - 11:39

Gentile Marco,
se dopo tutti questi test, il problema permane, significa che c'è qualcos'altro da indagare e risolvere. Inoltre continuare ad indagare a livello fisico non ha portato a nessuna conclusione definitiva e quindi è difficile lo possa fare per il futuro.
Giustamente lei dice che "la sua testa non si calmava" e riconosce pertanto che il problema è evidentemente psicologico.
Non essendoci state tuttavia fortunatamente conseguenze a livello fisico, penso che il problema sarebbe facilmente risolvibile con l'aiuto di uno psicologo psicoterapeuta che le consiglio pertanto di consultare.