Mattia domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 20/08/2016

Roma

Rabbia depressione, spero in un aiuto

Ciao,sono una persona che per la prima volta scrive qui su questo sito spero posiate anche solo darmi una risposta(aiuto anche solo leggere una risposta)Ormai sono 4/6 anni che non riesco piu a relazionarmi con le persone non so perche ho provato a provare a farmi nuove amicizie ma sembra sempre che sia solo preso in giro e che poi mi deridano, lo ammetto sono una persona un po chiusa e introversa ma ho sempre cercato di essere un buon amico nonostante tutto qualche amico lo ho trovato che come me e introverso e tutti lo ripudiano un po per questo gli sono amico perche non voglio che si sente come me come se stessi marcendo dentro.
Ringrazio solo i miei genitori in quanto sono gli unici che credono veramente in me ed ogni volta mi piange il cuore nel sapere che sono sicuro che li deluderò perche non sono riuscito a trovare lavoro perche non sono stato in grado di mantenere relazioni con persone durature.
Ho appena finito un corso di formazione dove ho conosciuto persone nuove molto simpatiche alcune con cui ho stretto amicizia bene ma tanto gia so che fra 1 settimana saro nel dimenticatoio(volevo avere uno sfogo con qualcuno chiedo scusa di questo).
In poche parole la mia domanda e como posso fare in modo da non sentirmi cosi vuoto rovinato con il dito sempre puntato contro di me e continuare ad alimentare la rabbia dentro di me?(chiedo scusa del mio italiano)

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 20/08/2016 - 20:29

gentile mattia,
difficoltà a relazionarsi spesso si collegano a problemi di autostima, di sicurezza in se stessi o di inibizione e spesso affondano le loro radici nel passato. E' possibile comunque migliorarle con apposite strategie di psicoterapia o con un'analisi e trattamento dei fattori scatenanti o favorenti.
Le consiglio perciò di consultare uno psicologo psicoterapeuta per intraprendere un percorso apposito.
La cosa migliore sarebbe se si recasse dallo psicologo assieme ai suoi genitori perchè una loro collaborazione potrebbe essere molto indicata.
Non è un problema da trascurare perchè con gli anni potrebbe migliorare, ma anche peggiorare inficiando notevolmente la qualità di vita.