Savino domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 03/12/2015

Foggia

Ansia, confusione mentale, ricordi scarsi

Salve, sono un ragazzo di 24 anni, da circa 3 anni ho iniziato ad avere delle confusioni mentali pazzesche e una enorme difficoltà a ricordare anche cose più banali e nella concentrazione. Il problema è che cerco di essere positivo ma tutto ciò mi limita parecchio nelle azioni quotidiane e soprattutto nel lavoro creando in me un fortissimo calo di autostima accompagnato da tristezza e depressione..insomma non credo più in me stesso e qualsiasi cosa faccia mi sento impacciato, inadeguato, inadatto..vorrei dei consigli appropriati possibili soluzioni...vi ringrazio

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 04/12/2015 - 13:50

Gentilissimo,

ci parla dei suoi sintomi ma ci dice poco o nulla su di lei, chi è oggi e chi era prima che l'ansia entrasse nella sua vita. Non siamo delle macchine e non esistono consigli preconfezionati su come affrontare un malessere come quello da lei descritto.
Ha mai pensato di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua città per un consulto? Le suggerisco vivamente di farlo, solo così riuscirà a intervenire sui fattori che sono alla base della sua ansia, senza essere ossessionato dal sintomo.

Resto a disposizione
dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e psicoterapeuta a Napoli Soccavo , Melito, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Eleonora Minacapelli Inserita il 03/12/2015 - 17:44

Gentile Savino,

Dalle poche informazioni riportate, la sintomatologia che descrive potrebbe essere riconducibile a cause molto diverse.

Solamente un'accurata raccolta anamnestica consentirà di far luce sulle motivazioni che le portano questo stato di confusione, nonché le ridotte capacità di memoria e di concentrazione.

Il mio consiglio è di rivolgersi ad un professionista della sua zona e di effettuare una valutazione psicodiagnositca ed eventualmente neuropsicologica, senza escludere la possibilità di condividere nello stesso tempo tali problematiche con il suo medico di base.

Una volta valutata la situazione sarà più facile indicarle il percorso migliore da intraprendere per consentirle di riacquisire ciò che sente di aver perso.

A disposizione per necessità.

Un cordiale saluto

Dott.ssa Eleonora Minacapelli
Psicologa Neuropsicologa Milano

www.eleonoraminacapelli.com

Dott.ssa Caterina Olivo Inserita il 03/12/2015 - 16:26

Gentile Savino,
è sicuramente indispensabile far luce sulla natura di queste difficoltà che lamenta per poter affrontare il problema alla base ed evitare che le limitazioni nelle attività quotidiane aumentino. Le consiglio perciò di rivolgersi ad un professionista della sua zona che potrà aiutarla a valutare meglio la situazione.
Buona serata

Dott.ssa Caterina Olivo
Psicologa Bologna