Dialogo interiore: i benefici del parlare con sé stessi

Pubblicato il 19 gennaio, 2015  / Crescita Personale
Dialogo interiore: i benefici del parlare con sé stessi

Tutti parlano con sé stessi sia ad alta voce che silenziosamente, si tratta del nostro dialogo interiore.

È un abitudine che nasce nell’infanzia, i bambini lo fanno molto ad alta voce quando ad esempio giocano con un pupazzetto, o parlano con il proprio amico immaginario.

Essi interiorizzano le conversazioni che hanno con gli adulti e li usano come modello per parlare con sé stessi, per concentrarsi e tranquillizzarsi. Studi hanno dimostrato che tale discorso privato è essenziale per l’apprendimento del linguaggio e aiuta i bambini a regolare le emozioni.

Crescendo questa abitudine viene mantenuta, continuano a farlo sia adolescenti che adulti, ma la maggior parte di noi lo fa in modo non udibile.
 

Dialogo interiore cos’è e come lo utilizziamo
 

“Meno male oggi è venerdì”

“Andrà tutto bene”

“Posso farcela”

“Non ce la faccio”

“Va sempre tutto male”

Questi sono esempi di dialogo interiore.

Esso entra in gioco anche quando qualcuno ci pone un quesito, ci chiede un consiglio. Le valutazioni che facciamo silenziosamente nella nostra mente, appartengono anch’esse al nostro discorso interiore.

Si tratta di tutto quello che ogni giorno diciamo a noi stessi. A volte il dialogo interiore tende ad essere positivo e questo va a nostro vantaggio in quanto aumenta l’autostima. Aiuta a porsi nel modo migliore e con il giusto stato d’animo ed atteggiamento per affrontare la vita di ogni giorno.

A volte tende ad essere negativo e questo gioca a nostro sfavore, perché abbassa l’autostima e in questo modo la nostra possibilità di accedere alle giuste risorse personali.

Studi hanno dimostrato che il dialogo interiore viene utilizzato per cose di ogni genere.

Molto ben studiato è il suo uso nello sport. È qualcosa che viene utilizzato da secoli, anche se gli psicologi dello sport negli ultimi decenni hanno raccolto prove sufficienti a dimostrare, quanto un buon discorso interiore possa aiutare a migliorare le prestazioni atletiche.

Inoltre ne abbiamo bisogno ad esempio per indirizzare l’attenzione, controllare le emozioni, rassicurarci, farci coraggio, motivarci ad agire, fare piani per il futuro, e imparare dagli errori del passato e via dicendo.

Il dialogo interiore ci aiuta a regolare il nostro comportamento. Tramite di esso possiamo valutare quello che abbiamo fatto nel passato, comprendere come migliorare e fare piani su come comportarci nel futuro.

Il dialogo interiore ci aiuta a mettere assieme le informazioni, a congiungere i vari fili della nostra esperienza, quindi ne abbiamo bisogno. Per conoscere sé stessi occorre parlare con sé stessi.
Dialogo interiore: i benefici del parlare con sé stessi

A volte il dialogo interiore è inadeguato
 

A volte i discorsi interiori vanno rivisti e corretti, quando ad esempio sono troppo critici e alimentano ansia e depressione.

Esagerare con un dialogo interiore dannoso può creare molte difficoltà. Pensiamo ad esempio al rimuginare e continuare ossessivamente a ripetersi le solite cose, o a situazioni in cui l’individuo ha intensi e continui pensieri catastrofici. Questi aspetti non sono gli unici, ma possono essere fattori di rischio per la depressione e per i disturbi d’ansia.

Il terapeuta tramite numerose tecniche, può aiutare l’individuo a riscrivere il proprio dialogo interiore. In modo tale che questo divenga più funzionale, non causi sofferenza e possa essere gestito più adeguatamente.

Mentre alcuni hanno un dialogo interiore troppo loquace, qualcun altro ha il problema opposto. E cioè non parla abbastanza con sé stesso. Il bambino modella il proprio dialogo interiore sulla base del dialogo con gli altri.

Coloro che presentano particolari difficoltà relazionali come l’autismo ad esempio, possono avere dei problemi a strutturare un proprio personale discorso interiore.

In altri casi la difficoltà è ad un altro livello, sto parlando delle allucinazioni uditive. Queste sono voci che la persona sente nella propria testa ma che non riconosce come proprie.

Il buon funzionamento del nostro dialogo interiore può venire meno per molteplici ragioni, e questo può influenzare in modo importante la qualità della vita. Il dialogo interiore ci aiuta a mantenere la nostra identità di individui, e a gestire adeguatamente le varie situazioni con cui abbiamo a che fare ogni giorno.

Un dialogo interiore adeguato è uno dei presupposti più importanti di una vita soddisfacente e sana. Perché la qualità di ciò che ci diciamo ogni giorno influirà: su ogni situazione, sul nostro stato d’animo, sul nostro atteggiamento, sulle relazioni, e sulla nostra capacità di gestire adeguatamente le prove che la vita ci porrà davanti…

In questi casi anche la figura dello psicologo online, può essere utile ad affrontare queste situazioni di disagio.