Amalia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/04/2018

Vicenza

Chi ho davanti?

Ciao a tutti! Vi scrivo perché è da un po’ di tempo che mi interrogo circa il rapporto di amicizia che da qualche mese ho instaurato con una ragazza che frequenta la mia stessa università! Premetto che ci conosciamo da quasi un anno ormai, ma nell’ultimo periodo il suo atteggiamento nei miei confronti è diventato molto “aggressivo”, ha iniziato a criticare molto la mia vita privata, arrivando addirittura ad impormi di comportarmi in un certo modo in determinate situazioni, di evitare certe persone e di chiedere dei rapporti! Ogni volta che ci vediamo capita spesso che si metta a fare delle osservazioni su di me, sul mio modo di vestire o banalmente sul mio aspetto, con frasi del tipo “ti vedo strana” quando in realtà non c’è niente che non va! Un giorno è arrivata a dirmi cose molto forti ( a causa di un equivoco che abbiamo avuto in passsto) in presenza di altre persone arrivando ad umiliarmi pubblicamente facendomi passare per la persona che non sono..! La percepisco molto critica è fredda nei miei confronti! Capisco che non si possa piacere a tutti ma lei la reputo un’amica e questo atteggiamento strano non capisco da cosa possa essere dovuto... obiettivamente sono sempre stata un’amica sempre disponibile (forse anche troppo), sincera e leale nei suoi confronti! Non l’ho mai attaccata o cecato di ferirla, mentre lei sembra fregarsene di ciò che i suoi atteggiamenti possano provocatre negli altri! So che mi direte di parlarne direttamente con lei, ma è difficile avviare una discussione o cercare un chiarimento con una persona così “impermeabile” perché qualsiasi osservazione la prenderebbe sul personale e farebbe comunque in modo di far passare me per quella sbagliata, non so se mi spiego.. vorrei solo capire se tutto questo potrebbe essere dovuto per invidia o rabbia che lei ha repressa dentro di sè

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 24/04/2018 - 11:32

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buon giorno Amalia,
mi rendo conto che possa essere difficile affrontare direttamente un discorso con la sua amica, ma è l'unica strada per fare chiarezza sui comportamenti descritti che se non affrontati potrebbero degenerare e compromettere ulteriormente la vostra amicizia.
Da ciò che narra, mi sembra che lei tema la sua amica e che non si senta in grado di affrontare una discussione alla pari. Come mai? Le succede anche con altre persone che manifestano comportamenti simili a quelli della sua amica?
inoltre, ha avuto modo di verificare se la sua amica, da quando ha iniziato a manifestare questi comportamenti, abbia qualche problema personale che lei non conosce.
Un modo alternativo per comprendere le motivazioni sottese ai comportamenti descritti, può essere prioprio quello di chiederle come sta, come si sente, centrando quindi l'attenzione sulla condizione della sua amica e non sugli effetti prodotti su di lei dai comportamenti descritti. In questo modo, la sua amica potrebbe sentirsi accolta e non accusata di essere aggressiva o critica, e quindi pensare di condividere con lei i suoi problemi, confronto che potrebbe esserle utile per dare un senso ai comportamenti descritti.
Cordialmente
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma)