maria lucia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/02/2018

Agrigento

Comportamento strano in presenza di altre persone

Il ragazzo con cui sto assieme da 9 anni ha un comportamento strano nei miei confronti in presenza di altre persone, mentre quando siamo da soli va tutto bene, quando ci sono davanti altre persone sia amici che parenti si blocca, diventa freddo, parla poco o quasi niente, sembriamo due estranei. Ho parlato più volte con lui di questo comportamento, ma inizialmente nega e poi confessa che è legato alla timidezza. La timidezza può veramente cambiare completamente una persona? Può davvero essere che dopo 9 anni assieme si verifichi questo comportamento? Io ci sto male perché lo interpreto come indifferenza nei miei confronti e mancanza di interesse.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 18/02/2018 - 20:02

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Cara Maria Lucia,
è probabile che il suo ragazzo preferisca assumere comportamenti diversi a seconda delle persone, nel senso che non può o non vuole mostrare ad altri il suo atteggiamento amorevole nei suoi confronti o anche eventuali effusioni, in quanto vuole mantenere una "maschera" da "duro". Forse teme che far conoscere ad altre persone le sue prerogative di dolcezza e amore metterebbe in discussione un'immagine di sè opposta che ha creato nei confronti di altri.
quindi parla di "timidezza" forse si riferisce a questa sua difficoltà di manifestare tutti gli aspetti del suo sé agli altri, una forma di inibizione finalizzata a mostrare solo ciò che desidera.
Quindi, è probabile che non riesca o non desideri condividere la significatività affettiva della vostra relazione con altri, ritenendola una faccenda intima, personale e riferibile solo a lei appunto.
In ogni caso, può essere utile indagare meglio la cosa chiedendosi da quanto tempo ha notato questo comportamento?
Come mai le crea difficoltà ora? In che fase della relazione vi trovate?
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Katjuscia Manganiello Inserita il 20/02/2018 - 16:44

Gentile Maria Lucia,
la spiegazione che ti ha dato il tuo ragazzo è del tutto possibile. La timidezza, il pudore e la riservatezza possono indurre a comportarsi diversamente in diversi contesti. Ma visto che ne soffri puoi provare a migliorare il tuo vissuto negativo in due modi:
1- Prestando più attenzione alle conferme che ricevi da lui nei momenti in cui è più a suo agio poiché è lì che si sente veramente se stesso;
2- Provando a fare piccoli cambiamenti nel vostro modo di comportarvi quando ci sono gli altri: proponi tu un piccolo cambiamento (es. scambio di sguardi, mano sulla spalla, sedersi vicini, ...); chiedi a lui se è d'accordo; se non è d'accordo chiedigli cosa invece potrebbe fare; mettetevi alla prova;
La vita di relazione non è mai esattamente come desideriamo per questo spesso è necessario fare aggiustamenti nei comportamenti e/o nelle aspettative. Buon lavoro, saluti dr Katjuscia Manganiello