Vittoria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 10/11/2017

Catania

Insicurezza e paura dell'abbandono

Buongiorno, vorrei scrivere un mio grande problema alla quale non trovo via di sbocco.
Un anno fa mi sono separata dopo lunghi anni di matrimonio, figli già maggiorenni ma che hanno preso malissimo la mia decisione nonostante han no compreso i motivi.
Dopo circa due mesi incontro un uomo separato anche lui da qualche mese prima di me ed è scoppiata subito la passione.
Abbiamo iniziato subito la nostra storia, mentre dalla mia parte c'era la guerra di colpi di gelosia del mio ex che i figli non hanno preso giustamente questa mia scelta dalla parte del mio compagno il silenzio.
Dopo alcuni mesi notai che a casa sua non venivano ne i figli ne i suoi genitori a trovarlo e cominciai a sospettare per questa separazione... Chiedo il perché andava solo lui a trovare i figli e i genitori e il perché no viceversa...lui giustifica che voleva preparare bambini con calma alla notizia della separazione con la loro mamma... anche se già avevano capito, parliamo di bambini di 12 e 9 anni.
I genitori di lui alla notizia di una nuova compagna cioè io non hanno preso per nulla bene la situazione obbligandolo a tornare a casa per il bene dei figli ( complice la nuora)
Siamo subito entrati in crisi, da li lui torna a casa ma da separato come lo era prima che se ne andasse... illudendo la moglie e i figli del suo ritorno. Da quel giorno per noi comincia solo una relazione solo virtuale chiamate messaggi e ogni tanto un incontro di soli 10 minuti ...Con grossi litigi fino ad odiarci. Chiaro il nostro crollo emotivo psicologico fino ad entrare in una grande depressione. Decido di troncare questa assurda relazione...lui mi supplicava di non abbandonarlo perché non vuole assolutamente vivere a casa ma ricominciare la nostra vita insieme
Lui capisce l'errore e dopo quattro mesi decide di andarsene di nuovo di casa.
Oggi è ritornato di nuovo in quella casa...ma non ha la stessa armonia dei primi mesi, si vede che ancora è molto provato in quanto i suoi figli stanno avendo dei problemi davvero importanti, soprattutto il piccolo ha abbandonato compagni il suo sport preferito e raramente va a scuola.
Non ha voluto accettare nemmeno incontro con una psicologa perché si è chiuso in silenzio con dei pianti disperati ogni giorno.
Lui è crollato perché tutti in famiglia si sono scagliati contro di nuovo puntandogli il dito e delle colpe.
Io ho di nuovo paura per questa relazione... lo vedo molto indeciso e preoccupato. e non so davvero come aiutarlo.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Francesco Rizzo Inserita il 13/11/2017 - 15:07

Genova
|

E una situazione difficile e complicata, credo che debba preoccuparsi anche di se stessa. Si prenda del tempo cerchi di recuperare po' di tranquillità. C'è bisogno di tempo. Cordiali saluti!