Rossella domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 17/09/2017

Paura di sbagliare

Salve vi scrivo perche non so proprio che fare, ho 31 anni sposata da 6 con il ragazzo che credev fosse la mia vita lui 34 anni , abbiamo 2 figli 2 e 4 anni , io uscivo da una relazione prematura quelle cose che si fanno da ragazzini, dopo pochi mesi dalla relazione durata 7 anni,anni cancellati tutto cancellato,incontro mio marito che da subito mi sembra il principe azzurro,lui lavorava fuori ci vedevamo poco, dopo 3 anni il matrimonio dopo due mia figlia ed ip suo traferimento,dppo di che problemi che ho sottovalutato,calo di desiderio sessuale,sempre annoiata,mai sorridente,tutto attribuito alla maternita lavoro casa,dopo due anni arriva mio figlio e crolla tutto xke conosco un uomo di 40 anni che mi fa sorridere,mi ascolta mi capisce,io sn determinata ad amare mio marito ma piamo piano crolla tutto, mio marito non capisce le mie debolezze,i miei gg no erano sempre piu forti e lui nn mi capiva x niente,mentre la mia conoscenza cn x di 40 anni prosegue finche lui nn mi dice ti amo ,io sono restia, ma nn riesco a chiudere finche ad oggi dopo quasi due anni mi sn innamorata di lui,ormai x me lui è tutto sembra avere tutto cio che ho sempre cercato in uomo,pensavo fosse il proibito ma col tempo capisci che non è cosi,mio marito ha capito ma fa finta di nulla,litighiamo sempre dormiamo separati ma x lui è un momento che passerà,x me è solo un modo x dire basta non ti amo più... ma ad oggi nn ho coraggio,xke??? Paura della razione esterna??reazione dei bimbi?reazione di mio marito?? O xke amo mio marito??infatuazione per x?? O solo paura??? Non mi spiego cosa mi stia succedendo emozioni contrastanti mi assalgono... aiuto...rosina

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 17/09/2017 - 18:57

Gentile Rossella,
Sembra che lei sia giunta ad una conclusione e che le manchi solo il coraggio di metterla in pratica. Se così non fosse e volesse ancora recuperare il rapporto con suo marito le consiglierei una terapia di coppia ma se, come sembra, lei abbia deciso di lasciare suo marito le consiglio di mettere in pratica quanto a realizzato, non solo per se stessa ma anche per i suoi figli. Le ricerche dimostrano che è meglio avere genitori separati ma felici che non insieme ma scontenti. Anche suo marito potrà rifarsi una vita. Capisco che comunque non è facile, sicuramente le serve anche del tempo. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo per un supporto in modo da essere decisa nella sua scelta e da adottare le strategie più efficaci per tutti.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott. Giovanni Tempesti Inserita il 18/09/2017 - 08:53

Cara Rossella,

la sua descrizione sembra la sequenza di una relazione che possiede dinamiche che sovente si trovano nei rapporti di coppia. Lei sembra aver chiara la soluzione ma sembra che lei applichi resistenza nel momento in cui parla proprio di famiglia e di figli. I figli restano figli come genitori si è per sempre quindi credo dovrebbe concentrarsi più su sé stessa e avere il coraggio di proporre al suo parter un percorso di coppia all'interno del quale avrebbe sicuramente modo di dare delle risposte a tutte le domande che si è posta finora.
A disposizione.

Dr. Giovanni Tempesti