Antonio domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 19/05/2017

Tradimento

Gentili amici
Premetto che sono sposato da 13 anni e mia moglie ed io abbiamo 45 anni . Da circa un mese ho scoperto che mia moglie ha avuto un flirt (che io ho interrotto) con un uomo molto più giovane. Il rapporto è stato molto compromettente ma solo a parole ed anch'esse lo considero comunque un tradimento ci sono state solo parole e foto scambiate via internet.
Razionalmente trovo la cosa perdonabile perché comprendo che una donna possa, in una fase difficile della sua vita, volersi vedere gratificata e ancora "appetibile" , e certo non cerca apprezzamento dal marito ( sarebbe troppo facile ). Un errore può capitare.... ovviamente la vivo e quindi tanto razionale non posso essere, per superare tutto questo però ho speso tutta l'energia del mio amore e adesso ho la sensazione di essermi consumato troppo ed aver consumato anche l'amore che avevo per lei... Non dico di non amarla più ma sento che , per quanto assurdo possa essere, non ho molte spinte ad andare avanti. Confesso che lei c'è la sta mettendo tutta per riconquistarmi, anche perché si è semantica molto umiliata quando è stata scoperta . Inoltre non sento di riuscire a perdonare il fatto che nonostante mi vedesse soffrire x tutto questo ( perché io le avevo fatto capire che sapevo) , lei non si è fermata fino a quando non lho messa davanti alla cosa le ho detto che era finito tutto. Che fare? ????
Grazie

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 19/05/2017 - 15:30

Caro Antonio, si dice che le crisi sono opportunità. Questa è quindi una opportunità. C'è stato un fallimento, qualcosa si è rotto. L'equilibrio precedente non esiste più. Non si torna indietro. Si va avanti. Bisogna guardare avanti, con l'atteggiamento di chi vuole ricoprire l'altro e costruire un nuovo equilibrio. Se ne sarete capaci potrà essere meglio di prima, ma mai come prima.
Cari saluti.
Dott. Andrea Bottai

Dott. Alessandro Stirpe Inserita il 10/07/2017 - 11:11

Gentile Antonio, è passato un po' di tempo dalla sua richiesta ma vorrei risponderle ugualmente. Non so se la storia con sua moglie sia nuovamente stabile e siate riusciti a superare questo momento critico. Le volevo solo dire che, capisco che il tradimento sia complesso da gestire, capisco il dolore che ha provato, capisco anche che come uomo si possa essere sentito offeso e colpito nel pieno dell'orgoglio. Capisco anche che sua moglie ce la stia mettendo tutta per riconquistarla ma che lei ora si senta stanco. Consumato. Dubbioso.
Ma risponda sinceramente a una domanda. Perché pensa che sua moglie l'abbia tradita? Non crede di aver avuto qualche mancanza Lei stesso?! forse è il caso di guardare con occhi diversi e più accoglienti tutta la situazione... un grande in bocca al lupo,
dott. Alessandro Stirpe

Dott.ssa Ilaria Albano Inserita il 10/07/2017 - 18:41

Caro utente,
spero che adesso stia meglio: non deve essere stato facile per lei aver scoperto questo tradimento. Mi piacerebbe approfondire le sue emozioni a riguardo e i pensieri alla base di questo malessere. Una volta riconosciuto bene ciò che prova, si potrebbe iniziare ad approfondire le risorse disponibili da cui partire per migliorare il suo rapporto.
Non è un percorso facile e le consiglio di essere guidato da uno psicologo che la sostenga e la guidi verso un maggior equilibrio. Sarà il primo passo per prestare attenzione anche alle sue di esigenze e a costruire delle strategie per prendersi cura di se stesso, oltre che della relazione.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa a Roma