Lucia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 03/04/2017

Catania

Non so cosa mi succede

Salve, mi chiamo Lucia, sono un tipo che odia parlare di sé, ma non so più cosa fare, ho la testa piena di pensieri, ogni giorno sto male, molte volte cerco di distrarmi, ma poi quei pensieri tornano, non riesco a mangiare, a dormire, non so più cosa fare.. Tutto è iniziato quasi un anno fa... Sono fidanzata da 4 anni, il mio fidanzato ha sempre pensato me, prima di ogni cosa venivo sempre io, infatti non usciva mai con gli amici e quasi quasi preferiva stare con me anziché ad esempio uscire con sua madre.. Lui fa il barbiere, e da un anno circa ha iniziato a mettere prima di me il lavoro. (Non mi deva fastidio, però diciamo che la vedevo una cosa strana e a volte mi pesava perché pensavo che preferiva stare con i colleghi che con me, sicuramente perché stavamo insieme solo la domenica e il lunedì, però non davo tanto peso a questo perché erano solamente cose lievi.) Poi lui è partito a Milano e inizialmente non sono riuscita a "inghiottire" questa cosa, perché sapevo che quando lui era tornato, non era tornato per me.. infatti gli buttavo sempre quelle battutine. Ma tutto sommato alla fine questa cosa l' ho superata infatti non gli do più peso... lui aveva avuto problemi di ansia e cose del genere, ma ne è uscito per fortuna perché si è avvicinato a una chiesa evangelica e adesso vive per Gesù. All' inizio anch'io ho iniziato a frequentare questa chiesa, mi trovavo bene, stavo bene e anche per me Gesú era diventata la cosa più importante. Ma per vari problemi, dopo 5 mesi, non ho più frequentato. All' inizio era tutto ok, io pensavo anche non frequentando non mi passava quella cosa di star bene. E invece no! Ho iniziato ad avere pensieri brutti e ho iniziato a legarmi a cose inutili come la PlayStation, infatti stavo dalla mattina alla notte davanti alla PlayStation. Ho fatto cose che non avrei mai pensato di fare, come ad esempio dare il numero di cellulare a dei ragazzi e iniziare messaggiarci. (So che non c'è niente di male da amici però prima non l'avrei fatto). Finito con la PlayStation ho iniziato a "chiudermi nel mio mondo" ascoltando sempre musica (in pratica le mie migliori amiche erano diventate le cuffie) e quei pensieri nel frattempo peggioravano. In più si mettevano i problemi in famiglia. In tutto questo tempo (da quando ha iniziato a mettere prima il lavoro o i colleghi) pian piano è cambiato qualcosa. Ho notato che non lo amo più come prima, (di questo ne abbiamo parlato) però nello stesso tempo non riesco a vedermi senza di lui. Ho sempre cercato di evitare il discorso, che è diventato evidente, per il semplice fatto che se io ne parlo ci ripenso a tutti questi "problemi" e ogni volta che ne parliamo non si conclude mai la cosa perché io la penso in un modo e lui in un altro: io penso perché a quest età devo avere tutti questi pensieri, ansie, paure e addirittura anche amnesie? Ho anche iniziato ad avere pensieri suicidi. Poi penso anche che io non vgl questo genere di vita, io voglio essere una ragazza normale della mia età, voglio ridere e scherzare sempre e invece no. Non solo in casa sembro una depressa (perché non c'è quell' amore di famiglia che ci riuniamo e raccontiamo le nostre cose ecc. Ma questi sono altri discorsi) Non ridiamo mai, molte volte non sappiamo nemmeno cosa dirci. Non so cosa fare, non sono stabile nei miei pensieri, un momento la penso in un modo, il minuto dopo in un altro. Lui invece vuole seguire Cristo: evangelizzare il lunedì, frequentare la chiesa domenica mattina e domenica pomeriggio.. a me mi sta bene che lui vuole fare questo, ma il tempo per me? (C'è da dire che comunque ho visto che da quando frequenta mi da più attenzioni, mi ama di più, è più preso di me..) adesso nn so cos'è e successo, l altro giorno un ragazzo ci ha provato con me. Fino a lì niente, gliel ho anche raccontata questa cosa al mio fidanzato. Però questo ragazzo ha iniziato a fissarmi ogni giorno e ho notato che a me questa cosa piace (anche se non voglio farmela piacere).. quello che mi chiedo io è perché quest amore non è come una volta? Per me prima esisteva solo lui. E perché non riesco a darmi io le risposte?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giorgio Pupi Inserita il 04/04/2017 - 08:10

Buongiorno Lucia, sai a volte non è questione di trovare le risposte, bensì di abbandonare le domande.
Comprendo il tuo smarrimento, hai evidenziato molte questioni che meriterebbero un' attenzione particolare.
In ogni caso Lucia, non chiuderti alla vita, cura il tuo germoglio interiore e segui il tuo desiderio di essere la ragazza normale che sei.
De-siderio dal latino significa "verso le stelle", io dico: verso la nostra stella interiore, che è il nostro Io più profondo, che troppo spesso dimentichiamo di avere e di curare, ma che sa sempre cosa fare e come condurci.
Ti auguro il meglio.

Tel 3389790901
www.giorgiopupi.it