domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/09/2014

accusato di tradimento

Buongiorno,
spiegando molto brevemente, ho una relazione (complicata) da più di 1 anno e mezzo con una donna più grande di me, separata in casa e avente un figlio. Premetto che a causa della sua situazione, ci vediamo pochissimo e lei ha tentato di lasciarmi molte volte per non soffire entrambe la sua situazione, ma sono sempre stato io a non mollare. Il suo carattere e la precedente storia con un altro uomo l'hanno portata ad essere molto paurosa e sfiduciata verso gli uomini, quindi abbiamo avuto molte liti per stupide gelosie inesistenti!!e circa 2 mesi fa di mia volonta, parlando di queste cose, le ho detto che nel passato da single (e lo sono stato molti anni e non per scelta), ho avuto rapporti occasionali con prostitute. Questa cosa l'ha fatta scendere in uno stato di rabbia e delusione tale che dice che è come se o l'avessi tradita!!ed io sto cosi male perchè non è assolutamente vero e l'ho sempre tratta benissimo e nella nostra storia ho fatto di tutto e di più per lei!!ma mai tradita e mai pensato d farlo!!non potrei mai farlo!!
Ora lei mi minaccia che è cambiata, non vuole più vedermi, e vuole divertirsi!! IO STO DIVENTANDO MATTO!!
se non le ho detto subito quelle cose era solo per vergogna e xke sapevo potesse rimanerci male, ma mai credevo tutto questo!!l'ho detto dopo che mi conoscesse bene e potesse comprendermi meglio, ma cosi non è stato!! sono disperato!!cosa potrei fare?? e sono molto arrabbiato perchè la storia l'ho sempre tenuta viva io cn tanti sacrifici!! invece lei nn mi accetta nulla..ha la fobia del mio passato..anche prima che le dicessi di questo ce l'aveva..ha contattato anche la mia ex per sapere se la sentivo ancora!!insomma ne ho passate un bel pò!!
Sono disperato!!
Datemi un aiuto..grazie!

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Maria Assunta Parsani Inserita il 17/10/2014 - 17:52

Caro Amico,
vivere un senso di colpa per ciò che lecitamente hai fatto nel passato non è giusto. L'umiliazione ti è inflitta da chi ti giudica e non ti accetta per ciò che sei. Da ciò puoi trarre degli insegnamenti:la persona a cui sei tanto legato in definitiva ha dimenticato quanto ti sei prodigato per lei ed ha preferito rifugiarsi nell'alibi del giudizio morale. In definitiva non ti merita, il suo metro morale si riferisce a degli schemi teorici di chi non ha vissuto e sofferto abbastanza. Ma tu sei certo che davvero meriti il tuo amore? Pensaci, non recriminare su ciò che hai fatto e guardati attorno forse puoi trovare maggiore comprensione.
Dott.ssa Maria Assunta Parsani

Dott.ssa Eleonora Sellitto Inserita il 16/10/2014 - 13:11

Salve Marcopolo,
immagino sia davvero difficile doversi giustificare per qualcosa avvenuta nel passato che non riguarda ciò che avviene oggi.
Spesso vorremmo essere capiti e accettati proprio dalle persone che amiamo e con cui abbiamo molta intimità; mentre spesso restiamo delusi perchè questo non avviene.
Credo che possa essere utile osservare come mai è lei a tenere in piedi questa relazione ( cose che le crea rabbia) e non vuole una reciprocità.
La relazione è definita tale proprio per la presenza e l'impegno di entrambi; quando una delle due parti viene a mancare evidentemente c'è qualche questione irrisolta che sia personale o di coppia.
Immagino che lei sia molto innamorato di questa donna; allo stesso tempo mi sento di dirle che meritiamo l'amore e l'accettazione dell'altro; senza minacce o possibili manipolazioni.
Comprendo che possa aver paura di perderla; il passato non si può modificare bisogna valutare se volete godere del presente.
Credo possa essere utile per lei riflettere sul perchè si lega ad una donna impegnata che non le sta dando reciprocità?
Resto a disposizione per qualsiasi domanda o confronto.
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Sellitto