GIJane domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 04/09/2014

Vivere fuori dalle convenzioni è sempre sbagliato?

Buongiorno.
La domanda può risultare ambigua, ma non trovavo altra frase per introdurre la mia domanda.
Premettendo che a casa mia nessuno picchiava nessuno, che i miei genitori sono ancora felicemente sposati e che mio fratello sembra essere un ragazzo perfettamente normale, cercherò di esporre la mia situazione nel modo più chiaro possibile.
Ho 20 anni, ancora da compiere. Studiare non mi è mai piaciuto, imparare si. Non sono una ragazza sciocca o ignorante; lavoro già da due anni, da 4 mesi vivo fuori casa e non ho alcun problema psicologico grave.
Mi piacciono gli uomini. Non i ragazzi, gli uomini proprio. Il mio target va dai 35 anni in su, negli ultimi due anni ho avuto 17 storie, tutte della durata media di 3 settimane perché ad un certo punto mi stancavo. A parte l'ultima, che dura da ormai 8 mesi, ma sta per finire perché ho incontrato l'ennesimo 40enne.
Il vero problema (secondo altri, perlomeno)? Che non ritengo di avere un comportamento sbagliato. Fuori dalla norma, si; però ricevo pressioni da chi mi vuole bene perché io parli con uno psicologo. Non avendo voglia di perdere tempo e denaro, ho deciso per questo compromesso.
La mia vita mi piace, mi soddisfa. Sono felice, nei limiti del possibile, e non ho alcun rimorso per come la vivo.
Ora ditemi: questo significa essere affetti da disturbi o patologie mentali?
Cordiali saluti,
GIJane

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 17/09/2014 - 09:20

Cara GlJane,
ritengo che ognuno sia libero di vivere la propria vita come meglio crede, tenendo sempre conto del rispetto e della libertà altrui. Come dire, finché nessuno si “fa male” non ci sono delle norme imposte da seguire! Forse questa incostanza dà l’impressione a chi ti vuole bene che tu non sia felice e che il non riuscire a trovare la persona giusta per te possa essere fonte di sofferenza.
Il punto sta nel comprendere se anche tu avverti una sorta di disagio nello “stancarti” rapidamente dei tuoi partner, se vorresti acquisire maggior consapevolezza di cosa non ti soddisfa nei rapporti e quindi capire più nel profondo cosa stai cercando nell’altro, di che cosa hai bisogno.
Ricorda che non è necessario essere affetti da specifiche patologie psicologiche per chiedere una consulenza, qualora nel tempo dovessi sentirne il bisogno. Alcune volte semplicemente ci sentiamo un po’ persi e dobbiamo capire come riprendere in mano la vita e una direzione.
Un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi