Giulia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/09/2016

Roma

Tradimento

Buon pomeriggio sono una ragazza di 21 anni e sono fidanzata da quasi un anno e mezzo. Poche settimane fa il mio ragazzo mi ha confessato di avermi tradita da 5 mesi e da lì sono iniziati tutti i nostri problemi. Inizialmente ho pensato di riuscire ad accettare tutto questo sia in rispetto ai miei sentimenti sia perché l'ho visto davvero pentito. Ma giorno dopo giorno mi sto accorgendo che in me cresce sempre un maggior distacco nei suoi confronti. Ogni piccola discussione diventa grave e tutti i suoi comportamenti che accettavo precedentemente come il fatto di vederci poco o di non fare mai nulla di diverso mi stanno opprimendo. Premetto che siamo completamente diversi io amo viaggiare, conoscere nuove persone mentre lui ama la sua quotidianità e non è in grado di cambiare.. Spesso discutiamo anche per le nostre scelte lui lavorando crede che l'università sia solo una perdita di tempo e non mi ha mai appoggiata nel mio cammino. Inoltre non è mai riuscito ad avere un rapporto con i miei amici perché si sente fuori luogo.
Purtroppo lui non si rende conto di ciò che sta succedendo ed io in questo momento non so più cosa sia davvero giusto per me! Con quella confessione mi è crollato tutto, mai avrei pensato di provare una sensazione così grande di vuoto ma ora giorno dopo giorno peggiora. Ho provato a riavere rapporti intimi ma neanche questo è riuscito a placare questo vuoto e questa rabbia. Vorrei un consiglio per capire quale sia la scelta migliore per me stessa.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 18/09/2016 - 12:09

Salve Giulia, sicuramente il tradimento può essere un evento molto doloroso e difficile da gestire. In queste situazioni non esiste una cosa giusta o sbagliata da fare perché è tutto molto soggettivo e ogni persona tende a vivere la cosa in modo diverso. Soltanto lei può scegliere se perdonare ed andare avanti oppure rompere la relazione. Sono entrambe situazioni potenzialmente molto complesse, che possono provocare un forte malessere e che possono richiedere un po' di tempo per essere accettate. Nel caso in cui dovesse decidere di continuare la relazione, quindi, tenga in considerazione il fatto che è improbabile che tutto torni velocemente alla normalità, come se nulla fosse accaduto.
L'unica cosa che mi sento di suggerirle è di non avere fretta di prendere una decisione definitiva e di concedersi il tempo che ritiene necessario. Forse in precedenza ha preso una decisione troppo frettolosa, ma può comunque fare un passo indietro esplicitando al ragazzo in questione i suoi dubbi e le sue difficoltà e prendendosi uno spazio di riflessione.
Inoltre, tenga in considerazione il fatto che il tradimento può essere la spia di qualcosa che nella coppia non funziona (forse le divergenze alle quali accennava) e che dovrebbe essere tenuto in considerazione ed affrontato nel caso in cui si decidesse di continuare il rapporto.